Ortomad_Superbanner mobile_30gen-5geb_2023
Syngenta_top news_16gen-5feb_2023
DOLE_top news 2_16gen-19feb_2023
Piccoli Frutti

Piccoli frutti: mirtilli di origine estera nella Gdo di Verona

Prezzi elevati per tutti i berries. Oltre la metà dei punti di vendita ha quattro o più referenze. Vuoto di assortimento per MD

Oggi, 10 gennaio, l’Osservatorio Piccoli frutti  ha fatto tappa nella zona urbana di Verona. Nella città scaligera sono stati visitati 18 punti di vendita di 18 insegne appartenenti a 12 gruppi della grande distribuzione organizzata (Gdo).
In particolare, sono stati visitati i punti di vendita delle insegne: A&O, Aldi, Conad, Conad City, Despar, Dpiù, Esselunga, Eurospar, Eurospin, Famila, Galassia, iN’s, Lidl, Migross, Prix, Rossetto, Spazio Conad. Al momento della visita non aveva in assortimento i piccoli frutti il punto di vendita MD.

Assortimento

Nella categoria dei piccoli frutti nei punti di vendita visitati erano presenti da un minimo di una a un massimo di sei referenze, con una media di 3,2 referenze per punto di vendita.

Nei 17 punti di vendita visitati dove è presente un assortimento di piccoli frutti: l’88% ha in assortimento Lamponi; il 100% ha in assortimento Mirtilli; il 47% ha in assortimento More; il 41% ha in assortimento Ribes rosso e il 35% ha in assortimento Tris.

Ampiezza di gamma

Il 6% dei punti di vendita con i piccoli frutti in assortimento ha un’unica referenza in vendita. Il 41% dei punti di vendita con i piccoli frutti in assortimento ha due o tre referenze in vendita; il 53% dei punti di vendita con i piccoli frutti in assortimento ha quattro o più referenze in vendita.

Qualità

Per qualità si intende la sanità del prodotto, misurata in termini di: assenza di difetti rilevanti; prodotto sano ma in condizioni non ideali (non fresco, stanco, avvizzito, opaco, senza pruina); presenza di frutti rovinati e succo; presenza di frutti guasti e muffe. I gruppi con la migliore qualità sono risultati: Aldi, Esselunga, Eurospin, Lidl, Migross, Rossetto.

Prezzi di vendita

Lamponi (17 rilevazioni): min. 11,60 euro/kg – max. 23,92 euro/kg – media 15,99 euro/kg
Mirtilli (28 rilevazioni): min. 10,76 euro/kg – max. 20,31 euro/kg – media 13,97 euro/kg
More (9 rilevazioni): min. 16,00 euro/kg – max. 29,20 euro/kg – media 20,81 euro/kg
Ribes rosso (9 rilevazioni): min. 11,60 euro/kg – max 18,00 euro/kg – media 15,34 euro/kg
Tris (7 rilevazioni): min. 13,00 euro/kg – max 23,27 euro/kg – media 18,69 euro/kg
Totale generale (70 rilevazioni): min. 10,76 euro/kg – max 29,20 euro/kg – media 15,99 euro/kg.

Brand

Nei punti di vendita visitati sono presenti i piccoli frutti di un totale di 22 brand. Il brand con i prezzi mediamente più elevati della categoria è risultato Sant’Orsola Buone Feste. Il brand con i prezzi mediamente più bassi per i mirtilli è risultato Camposol, seguito da Bruno srl.

Confezioni

Il 75% delle referenze rilevate nel prodotto mirtilli è venduto in confezioni di peso netto pari a 125 grammi.

Le note dei rilevatori

Per quanto riguarda i mirtilli, gli standard qualitativi sono in genere buoni, ancora tanta offerta di origine Perù, Marocco, Spagna, Cile e Polonia. I rilevatori hanno appuntato prezzi tendenzialmente elevati, soprattutto per le more. Ma sono decise le differenze di prezzo tra i diversi supermercati per tutti i berries.

L’elaborazione dell’Osservatorio Piccoli frutti avviene su dati myfruit.it. Per un approfondimento sui prezzi si può fare riferimento a Italian Berry 

(Visited 154 times, 1 visits today)
superbanner