Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07
mytropical

Avocado Sicilia raddoppia i soci e punta sulla formazione

Avocado Sicilia

Il fondatore Andrea Passanisi: “Il mercato italiano non è ancora maturo, ma c’è un buon consumo”

Nel panorama internazionale dell‘esotico la Sicilia rappresenta un caso originale, punta a distinguersi come per le arance rosse. Pur considerando tutte le differenze storiche e culturali coltivare e far crescere avocado, mango, passion fruit ai piedi dell’Etna offre prodotti unici. Merito della cenere vulcanica, un concime naturale, del clima isolano. E di una grande passione che trasmette Andrea Passanisi, fondatore di Sicilia Avocado, che sarà presente a Tropical Fruit Congress.

Sicilia Avocado quasi raddoppia i soci

L’ultima campagna, non ancora terminata, è stata difficile, in particolare per il calibro dei frutti di avocado, ma la coltura sta letteralmente esplodendo in Sicilia. A meno di un anno dall’intervista con myfruit.it sono quasi raddoppiati gli imprenditori che fanno parte di Sicilia Avocado. Parlano i numeri: quest’anno si passa da 23 a 39 soci con 16 nuove adesioni.

Una crescita illustrata da Andrea Passanisi che sottolinea il forte interesse verso l’esotico nell’isola italiana: “Abbiamo accolto 16 imprese, ma  abbiamo detto di no ad altrettante”. Tenere alto il profilo della filiera, questo l’imperativo: “Se non ci sono le condizioni, non me la sento di far luccicare gli occhi. Il futuro non è piantare avocado, ma vederlo crescere e produrre garantendo un’alta reddittività”.  L’approccio è imprenditoriale: “Si deve lavorare bene  perché gestire l’avocado in campo e fuori costa”.  La selezione è quindi durissima: “Prima di accettare un nuovo socio è necessario aprire la pratica con una prima analisi di terreno,  acqua,  impatto climatico. Capire la resa e far sapere che  con 7 mila chili a ettaro  non si recuperano le spese e gli investimenti”.

Vent’anni di storia e si continua a studiare

Si tratta di una esperienza giovane, solo 20 anni ma già con grandi risultati  conquistati a livello nazionale e internazionale. Eppure non si smette di studiare, fare ricerca e soprattutto formazione come sottolinea a myfruit.it Passanisi: “Anche l’altro giorno abbiamo organizzato un webinar, la nostra filosofia  è mettere al centro l’azienda agricola a cui offriamo esperienza, a iniziare da quella agronomica e tecnica“. Ma non è finita qui: “L’imprenditore  agricolo e l’agricoltore devono essere consapevoli dei meccanismi commerciali“.

Sicilia avocado

Sul fronte della ricerca è in corso un programma con l’Università di Catania e il Cnr: “Il progetto super Avocado, per dare un prodotto di alta qualità, dove si studiano tutti gli elementi: aspetti agronomici, colturali, fitopatologie e interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Un intervento di altissimo profilo”.

I canali? E-commerce e Gdo

La comunicazione accurata e l’investimento sulla narrazione del frutto siciliano e italiano hanno potenziato le vendite della piattaforma e-commerce che fidelizza e crea forti legami con i clienti. “Vendiamo bene anche all’estero, dove abbiamo iniziato quando in Italia non c’era mercato, ma stiamo cercando di puntare sul mercato nazionale.  Non è ancora maturo – spiega Passanisi – ma il consumo aumenta e piace l’acquisto da una filiera 100% italiana”.

(Visited 405 times, 1 visits today)