Cultiva_SuperMobile_12ago-4sett
Interpoma_topnews_1ago-11sett
Packaging e Tecnologie

Ecco Horto Professional, il vertical farming personalizzabile

Avatar
Autore Redazione

Debutto internazionale per la serra idroponica di Tomatopiu: modulare hi-tech per la coltivazione di verdure, erbe, funghi e talee

Agricoltura idroponica e vertical farming sono sempre di più temi centrali per chi si occupa di produzione agricola e coltivazione di piante. L’esigenza di produrre in maniera sostenibile, destagionalizzata e con qualità costante, però, spesso si scontra con la difficoltà nel trovare una soluzione avanzata, totalmente automatizzabile e personalizzabile.

A cambiare le carte in tavola è la serra idroponica Horto Professional di Tomatopiu, che ha fatto il suo debutto in diversi paesi europei tra cui Italia, Austria, Germania, Lussemburgo, Belgio, Olanda e Francia. Modulare, completamente automatizzata e customizzabile, Horto Professional è pensata per le necessità di produttori agricoli, vivaisti e aziende alimentari o farmaceutiche ed è realizzata da Tomatopiu, azienda altamente specializzata in sistemi per la coltivazione indoor di erbe aromatiche, insalate, germogli e baby leaf.

Industrializzata dalla A alla Z

Rispetto alle soluzioni proposte sul mercato, Horto Professional è una serra idroponica industrializzata dalla A alla Z: ogni componente, dagli impianti di illuminazione al software gestionale, passando per l’irrigazione, la gestione del clima e le vasche di coltivazione, rappresenta un’innovazione brevettata e sviluppata in-house da Tomatopiu. Questa caratteristica dà la possibilità all’azienda di realizzare una serra su misura in base alle esigenze di produzione e di tipologia di coltivazione del cliente. Horto Professional offre inoltre il massimo dell’automazione, grazie a un software dedicato che gestisce tutti gli strumenti e i processi, coordinandoli in maniera ottimale, con la possibilità di ricevere assistenza tecnico-agronomica da remoto.

“Visto il successo e l’efficacia delle nostre serre da interno dedicate all’horeca – spiega Daniele Rossi, fondatore e Ceo di Tomatopiu – abbiamo deciso di applicare e adattare le tecnologie brevettate Tomatopiu ai container di grandi dimensioni, per la produzione industriale. Crediamo di offrire un prodotto unico sul mercato: la semplicità di gestione, e la possibilità di adattare il prodotto alle diverse necessità ci hanno già aperto la strada a clienti e progetti importanti che annunceremo nei prossimi mesi”.

Per rispondere al meglio alle esigenze della produzione agricola, Horto Professional è stato sviluppato in collaborazione con l’agronomo Carlo Bignami, professionista con un’esperienza ventennale di tecnico orticolo in serra fredda e tecnologica e di vertical farm, e con alle spalle importanti progetti su insalate e baby leaf.

“Io e Daniele abbiamo capito subito di essere sulla stessa lunghezza d’onda. Lui è forte sulla parte tecnologica e di marketing e io posso dare il mio contributo a livello agronomico – racconta Bignami – La distintività di Tomatopiu è nel desiderio di fare qualcosa di unico, bello e funzionale dove la tecnologia diventa parte integrante del sistema in aiuto alla coltivazione. Grazie alla voglia di sperimentare e trovare sempre nuove soluzioni, è un’azienda dinamica e tecnologicamente avanzata. Per quanto riguarda Horto Professional, ha due plus che altri concorrenti non offrono: la possibilità di realizzare prodotti su misura e l’assistenza da remoto”.

I container Horto Professional possono essere posizionati ovunque vi sia una superficie di appoggio e un allacciamento alla rete elettrica e alla rete idrica. I consumi sono contenuti: a pieno carico solo 6,5 Kwh (media sulle 24 ore) e circa 3.000 litri di acqua al mese. Per gli agricoltori, Horto Professional può beneficiare di eventuali crediti di imposta per l’Agricoltura 4.0 e di contributi nazionali e regionali per l’agricoltura.

Fonte: Tomatopiu

(Visited 69 times, 1 visits today)
superbanner