X-Farm_topnewsgenerale_22nov-12dic
MyFruit

Tutti pronti per Fruit Attraction

Gli espositori dall’Italia sono i più numerosi dopo gli spagnoli. Da martedì a giovedì a Madrid con le nostre aziende migliori

La special edition di Fruit Attraction, la numero 13, quella che il direttore della fiera di Madrid, Raúl Calleja, ha definito “la più speciale di tutte”, ha già raggiunto i picchi dell’edizione 2018 e l’82% dei numeri dell’ultimo evento in presenza, nel 2019.

La kermesse (dal 5 al 7 ottobre) si svilupperà su 42mila metri quadrati di spazio espositivo distribuito su otto sale dell’Ifema Madrid in cui verrà ospitata l’offerta degli espositori, oltre il 31% dei quali provenienti dall’estero. Tra questi, si evidenzia l’aumento delle aziende provenienti dall’Italia (più di noi solo gli spagnoli), dall’America Latina e dalla Francia. A oggi sono 1.300 le aziende espositrici provenienti da 44 Paesi, e un quinto di esse (il 21%) partecipa per la prima volta.

Gli italiani in fiera

Italia Ortofrutta unione nazionale parteciperà insieme all’Istituto per il Commercio Estero (Ice) con una propria collettiva in rappresentanza delle migliori realtà ortofrutticole italiane. All’interno dell’ampia area Ice situata nel Padiglione 4 (stand 4D07), saranno presenti 10 Organizzazioni di produttori (Op) della compagine associativa: Aop Arcadia, Agritalia, Coop Agricoltori ionici (Cai), Centrale ortofrutticola di Tarquinia (Cot), Copam Toc, Lagnasco Group, Mita, Orizzonte, Ortolanda e Pontinatura. 

La presenza sarà rafforzata dalla partecipazione di  altre Op aderenti alla compagine associativa di Italia Ortofrutta quali: Agricola Horto Italia, Agrologica, Esperia, Bio Sikelia, Opoa Marsia e San Ciro. 

“Condividiamo con Ice il comune obiettivo di fare sistema e siamo certi che Fruit Attraction 2021 permetterà all’intero settore dell’ortofrutta di riunirsi dopo oltre un anno di pandemia che ci ha visti lontani fisicamente”,  commenta Vincenzo Falconi, Direttore di Italia Ortofrutta.

La collettiva Italy di Cso tra conferme e importanti new entry

Cso Italy sarà a Madrid con una collettiva formata da due stand nel cuore del padiglione 10, caratterizzato da una forte presenza internazionale e tradizionalmente tra i più frequentati e dinamici della fiera.
Gli stand 10C04 e 10D04 ospiteranno realtà che da anni partecipano alla collettiva Italy, come Alegra, Apofruit, Canova, CIV, Granfrutta Zani, Jingold, Naturitalia, oltre a importanti aziende che per la prima volta faranno parte della collettiva, quali DCS Tramaco e Orogel Fresco.

“Sono da poco usciti i dati sull’export del primo semestre 2021, con buoni risultati: rispetto al primo semestre del 2020 l’export di ortofrutta è aumentato del 10% in quantità e del 14% in valore e peraltro anche il confronto con il periodo pre-pandemia vede segni positivi. Sono segnali incoraggianti, in un periodo così particolare e delicato, segnato dalla pandemia, dai rincari delle materie prime e non dimentichiamoci da problemi produttivi importanti. Dobbiamo continuare su questa strada e la presenza delle nostre aziende ad una fiera come Fruit Attraction testimonia l’impegno verso questa direzione e la voglia di ripresa”, sottolinea il presidente Paolo Bruni.

Alegra: “Ottima occasione per sviluppare la nostra attività sui mercati esteri”

Alegra, la cooperativa romagnola con sede a Faenza (Ravenna), e Brio (la società veneta specializzata nella commercializzazione di prodotti biologici) saranno presenti con uno spazio all’interno dell’area collettiva organizzata da Cso Italy.

“Fruit Attraction è un evento di respiro internazionale ed è cresciuto molto negli anni – commenta Mauro Laghi, direttore generale di Alegra e responsabile commerciale di Brio – Anche se quest’anno saranno presenti soprattutto operatori europei, per le nostre aziende rappresenta un’occasione molto importante, la prima dallo scoppio della pandemia, per tornare a incontrare i nostri clienti esteri di persona e per sviluppare nuove opportunità di business. Saranno tre giorni nel segno di una grande concretezza: i nostri responsabili dei mercati esteri hanno già fissato numerosi appuntamenti”.

Un mercato, quello estero, che per Alegra e Brio rappresenta il 50% del volume di affari: “Ci rendiamo conto che gli eventi fieristici non sono ancora tornati ai numeri pre-Covid ma siamo convinti che sia fondamentale esserci e tornare a confrontarsi al di fuori dello schermo”. L’appuntamento è al padiglione 10 stand 10D04.

F.lli Orsero torna a Madrid, “un momento carico di energia positiva”

F.lli Orsero – marchio sinonimo di frutta di qualità extra premium – parteciperà all’edizione 2021 di Fruit Attraction, in condivisione con la società spagnola Gruppo Fernandez. Lo spazio sarà caratterizzato da un design fresco, curato ed elegante. Il mix di tinte e materiali naturali darà risalto al caratteristico concept grafico tropicale del brand.
Per Orsero la fiera di Fruit Attraction rappresenta da sempre un momento carico di energia positiva, il luogo ideale per incontrare i professionisti del settore, consolidare le sinergie commerciali già esistenti e iniziare nuove relazioni.
Sullo stand sarà presente il management del gruppo e il team commerciale, a disposizione per presentare al vasto pubblico internazionale l’azienda, il brand e i suoi prodotti. F.lli Orsero vi aspetta presso il Padiglione 10 Stand 10A01.

Melinda e La Trentina: ” Un forte segnale di ripartenza e di fiducia”

Melinda e La Trentina di nuovo insieme a Fruit Attraction, uno degli appuntamenti più importanti per il comparto dell’ortofrutta nel mondo, che quest’anno diventa ancora più strategico per incontrare in presenza i nuovi clienti e la stampa di settore, consolidare i rapporti con i buyer e organizzare meeting b2b. Con la loro partecipazione, i due Consorzi trentini danno un forte segnale di ripartenza e di fiducia anche verso il commercio oltreconfine.

Melinda coglierà l’occasione per presentare le nuove varietà Club, sempre più centrali nelle scelte strategiche aziendali, che vanno nella direzione di una maggiore differenziazione anche con l’obiettivo di intercettare i bisogni dei consumatori moderni, che hanno abitudini di consumo molto varie e vogliono sperimentare, chiedendo prodotti innovativi.

Altro tema centrale nello stand di Melinda sarà la sostenibilità, che da sempre guida e permea le piccole e grandi azioni del Consorzio, orientate il più possibile alla tutela del territorio e al rispetto dell’intera collettività. Melinda e La Trentina accoglieranno insieme i visitatori presso lo Stand 8C06, a dimostrazione di come l’unione all’interno di apot – Associazione produttori ortofrutticoli trentini – sia sempre più funzionale a livello tattico, commerciale e anche strategico.

“Sarà un piacere ritornare a essere protagonisti di questa vetrina di primissimo piano e ritrovare il gusto degli incontri fisici con partner, clienti e fornitori, ai quali avremo la soddisfazione di comunicare che la stagione alle porte si preannuncia positiva, grazie anche alle tante e importanti attività che abbiamo realizzato nel corso della primavera e dell’estate”, osserva Paolo Gerevini, direttore generale del Consorzio Melinda. “Proprio la Spagna è stata teatro di alcune azioni importanti e sta diventando un mercato sempre più strategico per Melinda: la scorsa stagione abbiamo realizzato il record di volumi commercializzati in questo Paese, anche grazie al supporto di un’intensa campagna pubblicitaria televisiva”.

L’Associazione delle cooperative ortofrutticole della Val Venosta a Fruit Attraction

“È stata una stagione – dichiara Gerhard Eberhöfer, responsabile Vip per le produzioni estive – a tratti complessa per via del tempo che ha provocato danni alle produzioni e, al contempo, ne ha ritardato la maturazione. Per certi prodotti, come ciliegie e albicocche, la richiesta del mercato ha rallentato decisamente con l’arrivo di agosto, pertanto un leggero ritardo in questo periodo avrebbe potuto rivelarsi disastroso. Ma non lo è stato e siamo contenti di aver dimostrato ai nostri partner sul mercato interno la nostra competenza full service, anche quando non si tratta di mele”.
A proposito di queste ultime, saranno le nuove varietà di mele le protagoniste della presenza di Vip alla Fruit Attraction di Madrid con uno stand ancora una volta 100% plastic-free, a conferma dell’impegno concreto dell’Associazione sul fronte della sostenibilità, e con un corner dedicato a La Saporeria, la piattaforma online lanciata nel 2020, che permette di scoprire da dentro i mille sapori del prodotto-principe della Val Venosta.

In vetrina tutte le nuove varietà di melo Civ

Il Civ-Consorzio italiano vivaisti parteciperà nella collettiva organizzata da Cso Italy. “Saremo presenti a Madrid – dice il presidente, Pier Filippo Tagliani – con un nostro spazio al Padiglione 10 Stand C04 per presentare le ultime novità e interessanti innovazioni varietali. Sarà un’importante opportunità per incontrare di persona partner, collaboratori e clienti dopo oltre un anno di appuntamenti digitali”.

“Il Civ – aggiunge Tagliani – ha consolidato un’esperienza quarantennale nel miglioramento genetico di melo e fragola, con varietà di riferimento a livello internazionale (es. fragole Muranopbr e Clerypbr), importanti investimenti nella propria attività di ricerca e di sinergie con i più rinomati Istituti di ricerca a livello internazionale. Siamo in grado di offrire prodotti all’avanguardia per soddisfare le esigenze del mercato, sia sul piano qualitativo del frutto che su quello ambientale/energetico”.

“La penisola iberica – conclude Tagliani – rappresenta per il Civ un territorio di grande potenziale per le nostre varietà e/o selezioni di fragola e/o melo. Proprio per questo motivo la partecipazione a Fruit Attraction 2021, dopo un anno di assenza, riteniamo che abbia una importante valenza strategico-operativa per poter meglio consolidare le progettualità in corso e sviluppare nuove collaborazioni con l’ormai fitta rete di contatti già attivata sul territorio. Quindi, un caloroso arrivederci a Madrid!”.

Ilip “chiude il ciclo” e presenta T2T R-Pet

Ilip, azienda del Gruppo Ilpa leader in Europa nella trasformazione di materie plastiche, parteciperà con diverse novità sul “ciclo chiuso” dei materiali da imballaggio all’edizione 2021 di Fruit Attraction.

Nello stand 9B09 della fiera, Ilip presenterà la grande innovazione del T2T R-Pet, acronimo di “Tray to Tray” in Pet riciclato. Si tratta di un progetto che realizza l’obiettivo del “closed loop”, ovvero del “ciclo chiuso”, non solo interno al Gruppo Ilpa grazie all’integrazione verticale del riciclo, ma anche grazie al riciclo di imballaggi per alimenti in Pet. In questo modo, i vassoi per ortofrutta sono prodotti, oltre che con bottiglie, anche con cestini e vassoi in Pet riciclati.

“Il progetto del T2T R-Pet – spiega Nicola Ballini, general manager di Ilip – rappresenta un traguardo molto importante per la nostra azienda. Essere riusciti a realizzare vassoi per alimenti partendo non solo da bottiglie in Pet, ma anche da cestini e da vassoi in Pet riciclato, significa avere raggiunto una proposta realmente sostenibile e all’insegna di un ciclo chiuso compiuto nel recupero degli imballaggi, con contenuto di riciclato fino al 100%. In altri termini – continua Ballini – il progetto T2T R-Pet rappresenta sin da ora una soluzione in linea con la transizione verso un’economia circolare compiuta”.

“Ilip e le società del Gruppo Ilpa – conclude Ballini – con le 40mila tonnellate di Pet che riciclano ogni anno, contribuiscono a raggiungere gli obiettivi di riciclo degli imballaggi in plastica italiani ed europei e a ridurre l’impatto ambientale dei prodotti che riciclano e di quelli che producono, qui e ora, evitando ogni forma di Greenwashing. Il tutto nel rispetto delle normative europee in materia di lavoro, salute, ambiente e tutela del consumatore, e in linea con la filosofia aziendale delle 3 R: Reduce, Recycle e Renewable resources”.

Con l’Aop Arcadia e Asso fruit Italia la Basilicata testimonia l’aggregazione

Anche Asso Fruit Italia, con l’Associazione di organizzazione di produttori Arcadia, sarà presente a Madrid.
“Dopo l’evento fieristico di Rimini (Macfrut), che ci ha visti partecipi con Italia Ortofrutta unione nazionale e in ambito istituzionale con la Regione Basilicata, abbiamo deciso di essere anche a Madrid per riprendere, anche in presenza, quei percorsi virtuosi e sinergici sia dal punto di vista della promozione sia da quello commerciale”, ha spiegato Andrea Badursi presidente di Asso Fruit Italia, Op che aderisce con Frutthera Growers all’Aop Arcadia.
Badursi ha poi aggiunto: “Anche a Madrid avremo l’opportunità di intensificare i contatti con i nostri partner sia commerciali che istituzionali”.

L’Aop Arcadia, a cui Asso Fruit Italia aderisce, sarà nello stand 4D07. La partecipazione al Fruit Attraction è coordinata dall’ Ice-Agenzia per la Promozione all’Estero e l’Internazionalizzazione delle Imprese Italiane con la collaborazione di Italia Ortofrutta unione nazionale.

Con queste e le altre aziende italiane l’appuntamento in fiera a Madrid è da martedì 5 a giovedì 7 ottobre. Buon lavoro a tutti!

(Visited 274 times, 1 visits today)
superbanner