sorma_topnews_13gen1feb

The vegetarian chance. Un festival in due tappe tra Svizzera e Italia

Lo chef Pietro Leemann e il giornalista Gabriele Eschenazi gli ideatori. Tavola rotonda e concorso

Secondo l’ultimo rapporto Eurispes 2014 i vegetariani e vegani in Italia sarebbero poco più del 7% della popolazione: 4,2 milioni di persone in totale, in aumento di un punto percentuale rispetto ad un anno fa. Nel mondo si stima che abbiano fatto questa scelta circa un miliardo di persone, con punte del 30% in India, patria del vegetarianesimo per motivi religiosi, fino ad arrivare in Germania, circa 7 milioni di persone, il Paese più veg d’Europa. Tra le oramai innumerevoli manifestazioni che celebrano questa vera e propria scelta di vita, a giugno, ne è in arrivo una di matrice e ideazione italo-svizzera. Si chiama “The vegetarian chance“: un festival internazionale di cultura e cucina vegetariana che si celebrerà in due tappe. La prima in Svizzera, ad Ascona, al Monte Verità il 7 giugno: scelta non casuale, visto che qui nel 1900 si radunarono “nuovi pensatori” che alle loro idee di purezza e libertà associarono anche la pratica di una dieta vegetariana in decisa controtendenza alle abitudini gastronomiche carnivore dell’epoca. La seconda tappa, il 22 giugno, vedrà invece il ristorante stellato milanese Joia dello chef Pietro Leemann, alfiere dell’alta cucina vegetariana, festeggiare il suo 25esimo compleanno con un concorso internazionale di cucina vegana, dove si sfideranno 10 chef stellati provenienti da tutto il continente e selezionati sulla base di due ricette dal comitato promotore.

E proprio Pietro Leemann, insieme al giornalista Gabriele Eschenazi, coordinatore del Festival, sono gli ideatori di questa nuova iniziativa: una vera e propria opportunità per approfondire la dieta vegetariana, che secondo gli organizzatori “costituisce un’alternativa alimentare concreta capace di salvare l’ambiente, migliorare la salute e produrre una gastronomia più ricca di sapori e contenuti nutrizionali”. Nel programma della giornata del 7 giugno un documentario su Vandana Shiva prodotto dalla TSI e diretto da Werner Weick, una tavola rotonda su cultura e cucina vegetariana, moderata dal giornalista Gabriele Eschenazi e che vedrà partecipare Pietro Leemann, presidente di The vegetarian chance, Marco Ferrini, presidente del Centro Studi Bhaktivedanta, Gualtiero Marchesi, chef e rettore della scuola di cucina Alma, Davide Paolini, il gastronauta di Radio 24, Marco Bianchi studioso della Fondazione Veronesi.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Scrivi un Commento