Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07

Bonduelle, salgono le vendite

Il gruppo francese, che controlla Ortobell, pianifica lo sviluppo in Russia e nei nuovi paesi UE.

Nel primo semestre dell’esercizio 2003-2004, il gruppo agroalimentare francese Bonduelle, che controlla la Ortobell di San Paolo d’Argon, ha registrato un fatturato in crescita del 7,1% a 674 milioni di euro (più 3,6% a tasso di cambio e perimetro costanti), legato in particolare all’integrazione della Caugant (insalate gastronomiche), acquisita un anno fa, che ha contribuito alla forte crescita delle attività legate al «fresco elaborato».
La crescita del fatturato è stata invece rallentata dalla diminuzione delle attività di outsourcing – senza le quali, a tasso di cambio costante, ci sarebbe stato un incremento del 9% – e dal ritardo nell’integrazione della società Vita, leader tedesco nell’insalata verde in busta, detentrice del 25% del mercato locale con un fatturato 2003 di quasi 70 milioni di euro. Il via libera dell’Antitrust all’operazione è infatti arrivata solo a fine 2003. L’integrazione di Vita e lo sviluppo nei nuovi Paesi dell’Unione europea (che dal primo luglio saranno incluse nel perimetro geografico delle filiali dell’Europa occidentale) saranno due linee di sviluppo di Bonduelle che punta nell’esercizio a superare i 1.400 milioni di euro.
L’utile di esercizio nel semestre è stato di 32,5 milioni (4,8% del fatturato, con obiettivo di arrivare al 5% nell’esercizio) ed include spese non ricorrenti, tra le quali l’inaugurazione ad ottobre di una fabbrica di insalate in busta in Renania-Vestfalia, la costruzioni di un conservificio nel Sud ovest della Russia, che sarà operativo il mese prossimo, e costi di lancio per nuovi imballaggi in Italia per la grande distribuzione e in Francia per la ristorazione, costi di riorganizzazione industriale in quattro insediamenti in Francia e Ungheria, oltre a eventi sfavorevoli come la campagna di produzione della scorsa estate condizionata da caldo e siccità.

(Visited 17 times, 1 visits today)