VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

Pomodori dal Marocco: via libera in Europa

I produttori spagnoli contrari alla decisione della Unione Europea di liberalizzare le importazioni dal paese nordafricano


I produttori spagnoli contrari alla decisione della Unione Europea di liberalizzare le importazioni dal Marocco.

Un gran numero di produttori ed esportatori spagnoli sono pronti a scendere in piazza a Madrid il prossimo 12 Novembre per protestare contro il nuovo accordo agricolo tra Europa e Marocco in virtù del quale i produttori marocchini potranno esportare il 31% in più di pomodori nel territorio della UE. Si prevede che il prossimo anno potranno arrivare in Europa 15mila tonnellate di prodotto in più e altre 10mila seguiranno nei tre anni successivi, per un totale di 45mila tonnellate complessive, pari a un volume di esportazioni di 220mila tonnellate. Come contropartita dell’accordo, Rabat importerà 1,6 milioni di tonnellate all’anno di cereali con un dazio ridotto del 38%, di cui 1,06 milioni verranno dalla Francia. Secondo la Fepex (Federazione dei produttori esportatori ortofrutticoli) questa misura danneggia maggiormente i produttori spagnoli in quanto il calendario produttivo marocchino coincide pienamente con quello iberico. La scorsa campagna, i produttori di ortofrutta spagnoli hanno avuto una perdita di guadagni pari al 14%, se a questo si aggiunge la liberalizzazione totale delle esportazione di pomodori dal Marocco il settore iberico si troverà ad affrontare nuove difficoltà.

(Visited 23 times, 1 visits today)