Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07

2003 già col segno + per l’Argentina

Nei primi mesi del 2003 le esportazioni del paese sudamericano sono aumentate dell’ 8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente

Argentina: 117 milioni di US$ di esportazioni ortofrutticole

Tra gennaio e agosto 2003 le esportazioni dall’Argentina sono state pari a 402.351 tonnellate, l’8% in più dello stesso periodo dell’anno successivo. Nello steso periodo le esportazioni di cipolle sono cresciute del 35% e quelle di aglio del 26%.

Buenos Aires, 25 settembre 2003

Durante i primi 8 mesi del 2003 il le esportazioni di verdure fresche e legumi sono state pari a 402.351 tonnellate per un valore di 117.426.000 di dollari, un volume superiore del 8% rispetto allo stesso periodo del 2002 quando si registrarono esportazioni per 372.355 tonnellate. Lo ha reso noto oggi in un comunicato stampa il Servizio Nazionale di Sanità e Qualità Agroalimentare Argentino (SENASA).

Del prodotto totale esportato nel periodo analizzato, 273.288 tonnellate pari a 69.047.000 dollari si riferiscono a ortaggi da bulbo, 33% superiore al 2002 quando le vendite raggiunsero le 205.428 tonnellate.

Le esportazioni di cipolle sono cresciute del 35% giungendo ad un volume di 208.248 tonnellate pari a 28.082.000 dollari contro le 153.847. Anche l’export dell’aglio è aumentato di un 26% passando da 51.579 tonnellate alle 65.037 con valore di 40.965.000 dollari, dati rapportati allo stesso periodo del 2002.

In accordo con i dati registrati dall’ufficio di statistica per il commercio estero del SENASA, la maggiore parte delle cipolle sono state vendute in  Brasile (169.923 tonnellate, 20.653.000 dollari) e Belgio (18.990 tonnellate, 3.927.000 dollari)

Per quanto riguarda le esportazioni di aglio le destinazioni sono state :

Paese importatore

(Visited 11 times, 1 visits today)