Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07

ICEA ottiene l’accreditamento NOP

Esportare il biologico italiano negli Stati Uniti diventa più facile


Icea, erede del sistema di controllo Aiab e primo organismo di controllo di settore in Italia, ha ottenuto l?accreditamento Nop, il recente programma Usa per il biologico agroalimentare

USA: ICEA OTTIENE L?ACCREDITAMENTO NOP

Esportare il biologico italiano negli Stati Uniti diventa più facile. Icea, l?Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale erede del sistema di controllo Aiab e primo organismo di controllo di settore in Italia (oltre 13mila bioaziende e 305mila ettari controllati), ha infatti ottenuto l?accreditamento Nop, il recente programma Usa per il biologico agroalimentare. Dunque le aziende italiane – ma anche estere – possono da oggi rivolgersi alle sedi nazionali e internazionali Icea (www.icea.info) per ottenere direttamente la certificazione nel proprio Paese di origine, per proporsi sul mercato nordamericano senza dover richiedere altro. Di riflesso, tutto più semplice anche per le aziende importatrici statunitensi. ll Nop (National Organic Program), divenuto operativo nell?ottobre 2002, è il primo programma sull?agricoltura biologica (“organica”, usando la terminologia americana) adottato a livello federale, e dunque valido in tutti gli Stati dell?Unione. Un tassello che implementa ulteriormente il boom che sta vivendo il mercato bio negli Usa, tra l?altro fortemente attratto dalle produzioni tipiche locali: per quanto riguarda l?Italia, in particolare olio, vino, pasta, conserve e via dicendo. Attraverso le attività di controllo e certificazione, Icea punta sul concetto di bioecologia, creando una rete tra organismi impegnati nel promuovere uno sviluppo sostenibile, rispettoso delle risorse ambientali e in linea con le esigenze di aziende e consumatori. Lo testimonia la provenienza dei soci fondatori: oltre Aiab, anche Acu – Associazione di consumatori e utenti, Demeter per l?agricoltura biodinamica, Anab per l?architettura bioecologica, Banca Popolare Etica per la finanza. Una composizione che sancisce l?interrelazione tra attività produttive all?apparenza distanti tra loro. Non a caso Icea ? che mantiene l?accreditamento Sincert – ha stretto anche accordi con altri enti di certificazione come il Csqa (Iso 9000-Haccp) e Icila, nel settore del legno. Per l?accesso al mercato nordamericano, l?Istituto aveva posto le basi stringendo un accordo con l?ente di certificazione statunitense ICS, che ha già garantito l?export di oltre una trentina di filiere (dunque comprensive anche delle relative reti di subfornitori). Un percorso che, in proiezione dell?accreditamento Nop, in occasione del Sana 2002 aveva portato all?organizzazione di due seminari di formazione, indirizzati a tecnici e aziende. <<Divenendo titolare della certificazione Nop – spiega il presidente Icea, Nino Paparella – il nostro consorzio incrementa i servizi offerti alle proprie aziende controllate. Il Nop, infatti, si aggiunge alle altre certificazioni fornite da Icea: dall?agricoltura e zootecnia biologica come da Regolamento Cee 2092/91, ai regolamenti in diretta collaborazione con l?Associazione Italiana di Agricoltura Biologica relativi al “Garanzia AIAB – Ifoam Accredited”, ai prodotti tipici DOP, IGP e STG, nonché alle certificazioni nel tessile, nella cosmesi e nel bioagriturismo. Inoltre, con il prossimo conseguimento dell?accreditamento Jas valido per il Giappone, si pongono le basi per un obiettivo di fondo: creare uno schema di certificazione unico per l?Italia e l?estero, valido per tutti i protocolli internazionali>>. L?accreditamento Icea è pubblicato sul sito ufficiale dell?Usda, il Dipartimento per l?Agricoltura statunitense: www.ams.usda.gov/nop/CertifyingAgents/AccreditationStatus.html. (Comunicato Stampa)

 

(Visited 43 times, 1 visits today)