Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07

Noberasco raddoppia

Il gigante della frutta secca da gennaio sarà anche a Vado

La Stampa del 24/10/2002 Sezione: Savona Pag. 45

GIA´ IN CORSO LA SISTEMAZIONE DI MACCHINARI E MAGAZZINI PER AVVIARE L´ATTIVITA´ A PIENO REGIME ENTRO IL MESE DI GENNAIO
Noberasco approda al Vio di Vado
Il colosso della frutta secca produrrà nelle aree ex Fiat

VADO L.

Noberasco approda nel Vio. Il gigante della frutta secca da gennaio concentrerà l´attività produttiva nelle aree ex Fiat, che da qualche anno ospitano uno dei centri più importanti per l´importazione e la manipolazione del caffè. Nei 70 mila metri quadrati del Vio (di cui oltre 55 mila coperti) entro un paio di mesi verrà creato uno dei centri retroportuali più interessanti, con ottime ricadute dal punto di vista occupazionale. Il colosso di Albenga à già da tempo al lavoro per la sistemazione dei magazzini e per il montaggio delle macchine che verranno utilizzate nei processi di lavorazione della frutta secca, candita e disidrata. Per il porto di Savona e il Comune di Vado si tratta di un altro grande colpo non solo per le ricadute economiche ma anche dal punto di vista strategico. Dopo che la Fiat aveva lasciato le aree negli `Anni 70, si era aperta una voragine ingigantita dopo la rinuncia dell´imprenditore Perotti negli Anni `90. L´arrivo di Pacorini e Abbo con il caffè ha aperto il ciclo di riconversione che ora verrà completato in modo esemplare. Basti pensare che con il caffè vengono movimentate 130 mila tonnellate. L´obiettivo è quello di arrivare entro il 2004 a 300 mila tonnellate. L´arrivo di Noberasco e la realizzazione di nuovi magazzini coperti migliorano le prospettive.
Ermanno Branca

(Visited 10 times, 1 visits today)