Cultiva_SUPERbanner_3-9ott
Interpoma_topnews_26set-16ott

E l’aranciata diventa senza arance

Basterà attribuire alla bibita una denominazione di fantasia, e sarà possibile far scomparire ogni traccia di frutta vera dalle bibite

Agricoltori in rivolta per la proposta del ministero delle Attività produttive: cancellare il limite minimo di frutta nelle bibite con nome di fantasia. La Cia: “A rischio qualità dei prodotti e posti di lavoro”.

L?aranciata potrà essere senza arance, la limonata senza limone. E così per le altre bibite che contengono frutta ma non si chiamano esplicitamente succo di frutta. Stando alla denuncia della Confederazione italiana agricoltori, con la nuova regolamentazione proposta dal ministero delle Attività produttive, basterà attribuire alla bibita una denominazione di fantasia, e sarà possibile far scomparire ogni traccia di frutta vera dalle bibite. Probabilmente è il sogno di molti bambini, ma non delle mamme.
E nemmeno degli agricoltori, che contestano con forza il provvedimento che abbassa dal 12 al 10% la quantità minima di frutta che deve contenere un succo di frutta e cancella ogni limite minimo per bevande col nome di fantasia.

“Un esempio per tutte” dice Giuliana Roncolini “la ?Fanta Icy Lemon? è considerata una bibita con denominazione di fantasia”. La Cia teme che la nuova normativa, che sarebbe all?ordine del giorno già della prossima conferenza Stato-Regioni, si riveli un vero e proprio disastro economico per le aziende del settore. “Le più colpite sarebbero le produzioni agrumicole ? spiega Roncolini” e siamo convinti che per alcune industrie di trasformazione agroalimentare significherebbe la chiusura, visto che quel tipo di bibita rappresenta per molte una delle principali lavorazioni. Ma non è tutto qui: dov?è finita la politica di valorizzazione della qualità che il ministero aveva promesso? Oltretutto nessuno ha consultato le organizzazioni agricole”.

Insomma anche sul fronte dei consumatori più di qualcuno potrebbe trovare da
ridire. Potrebbe essere l?inizio di un braccio di ferro proprio com?è successo per il latte microfiltrato, quello che durà più giorni, venduto come fresco. Sembra intanto che anche al ministero delle Politiche agricole il provvedimento sulle bibite non sia stato accolto con favore.

(Visited 14 times, 1 visits today)
superbanner