Arcadia_top news_15-22aprile_2024
Logistica e Trasporti

Logistica: nuovi poli a Verona, Mantova e Vercelli

Si tratta di aree particolarmente appetibili per via della elevata domanda di spazi e per la bassa (per ora) offerta

La domanda di magazzino è alta, ma l’offerta è ancora bassa. E’ questa premessa che ha spinto Barings, operatore attivo nel settore degli investimenti immobiliari diversificati, ad acquisire un’area a San Giorgio Bigarello, in provincia di Mantova e un’area a Isola Rizza (Verona).

Nel polo mantovano si prevede lo sviluppo speculativo di un magazzino logistico di grado A di circa 37mila metri quadrati di superficie commerciale per il quale il permesso di costruire è già stato ottenuto.

“L’acquisizione di questo terreno, la seconda dell’anno nel nord Italia, riflette il nostro forte interesse per l’asset class  logistica in Italia – commenta Marco Corti, managing director e country head Italy di Barings Real Estate – Nel corso del 2023 abbiamo affittato circa 150mila metri quadrati in quattro magazzini della stessa microarea a rinomati conduttori nazionali e internazionali, il che conferma l’importanza di Mantova come snodo logistico strategico. Con un livello di assorbimento di spazi record nel 2023, il settore della logistica in Italia continua infatti a evidenziare solidi fondamentali e rimane quindi una delle nostre asset class preferite”.

Nel polo veronese, invece, prende forma un magazzino riconvertito a cella frigorifera negativa: il sito è adiacente alle principali arterie della Regione (in particolare le autostrade A4, A22 e A31), il che permette di agevolare i trasporti.  

“Il terreno si trova nella macroarea di Verona, un importante snodo strategico per la logistica, caratterizzata da una elevata domanda locativa e un’offerta limitata, a circa 40 chilometri a sud di Verona e a cinque a nord-est dal centro di Mantova – scrive la società – L’area è situata a due chilometri dall’uscita del casello Mantova Nord dell’autostrada A22, la principale infrastruttura che collega Germania, Austria e Italia settentrionale”.

La sostenibilità al centro

Entrambi i progetti guardano con interesse al tema dell’Esg (Environmental, social, governance): il polo mantovano intende ottenere la certificazione Leed Gold, il che significa che saranno minimizzate le emissioni di carbonio durante l’intero ciclo di vita del manufatto. I lavori inizieranno nel mese di febbraio 2024 e saranno ultimati agli inizi del 2025.

Il polo di Balocco (Vercelli)

Nei primi giorni del 2024 Barings ha inoltre completato l’acquisizione di un’area di circa 78mila metri quadrati per un progetto logistico di grado A a Balocco (Vercelli).

L’area in questione ha già ottenuto l’autorizzazione allo sviluppo di un moderno magazzino logistico di grado A da 33mila metri quadri. Il nuovo asset sviluppato da Barings sarà realizzato secondo i più alti standard di sostenibilità con l’obiettivo di ottenere la certificazione il Leed Gold. La conclusione è prevista per la fine del 2024.

L’asset si trova nel sotto-mercato logistico di Novara, noto per la forte domanda di spazi in locazione a fronte di una offerta limitata, a circa 70 chilometri da Milano e 70 da Torino.

(Visited 171 times, 1 visits today)