VOG_topnews_18gen-01mar
Ingrosso

Online anche i grossisti: frutta e verdura da comprare via web

ingrosso on line

Mercati Generali Evolution è la società che da novembre fattura 50mila euro al mese e sta conquistando clienti da Roma alle Marche

Online anche i grossisti. La sfida digitale è partita da un veterano del mercato romano: Curto Vitaliano che ha messo insieme la sua esperienza con quella del responsabile commerciale Valerio Lopresti e del gestore della piattaforma web Henry Vargas Carrera. Il frutto di questa operazione è l’applicazione Mercati Generali Evolution ovvero, come si legge nel sito Internet, il mercato in mobilità e con un click.  Henry, l’esperto informatico, riassume in una frase la mission: “Replica le intermediazioni del mercato, ma le semplifica“.

L’Amazon dell’ortofrutta: i prodotti si vedono online e poi si ordinano

ingrosso on-line

Lo stand fisico al mercato di Roma

C’è il virtuale, ma poggia su una realtà consolidata del mercato di Roma: Agriroma Distribuzione, presente con tre box al Car di Roma mentre per la logistica il riferimento  è Consetra che assicura i trasporti. Questo l’hardware. Come funziona, invece,  il software? Il sito è aperto a tutti, per ora ma si prevede un’evoluzione e forse un accesso con abbonamento, e si vedono tutte le referenze con le informazioni. Facciamo un esempio concreto attraverso la replica di un prodotto pubblicato, in questo caso le arance: marca Agriroma; varietà Tarocco; categoria I; lotto 0119; calibro 108; origine Italia, peso 6,25 kg; disponibilità 200 colli. Il prezzo è di 0,76 euro al kg, quest’ultima variante cambia a seconda dei movimenti di mercato così come la disponibilità. “Abbiamo ideato un algoritmo che aggiorna il sistema ogni tre minuti. Per esempio a dicembre c’è stato un buon movimento sull’ananas e le quotazioni erano continuamente aggiornate”. Questa la spiegazione di Henry Vargas Carrera che sottolinea: “Abbiamo registrato il brevetto a livello europeo“. Insomma, può essere affidato in licenza a operatori di altri paesi. L’acquirente finale, obbligatoria la partita IVA, vede i prodotti e in pochi click procede all’ordine di frutta e verdura.

Partiti a novembre fatturano sui 50mila euro al mese

ingrosso on-lineNon si tratta della solita buona idea tutta marketing, ma  di una realtà imprenditoriale già operativa: “Siamo partiti tra fine ottobre e inizio novembre e stiamo già iniziando a fatturare – racconta Henry- Siamo sull’ordine dei 50mila euro mensili“. La platea dei clienti oltre quella di Roma città – in particolare frutterie e piccoli market – si allarga alla provincia ed arriva fuori regione. Ecco un primo elenco: “Abbiamo clienti a Rieti, Terni, Ardea, Ostia ma pure un market ad Ancona nelle Marche“. La frontiera é anche internazionale: “Lavoriamo anche con operatori di Albania, Marocco, Tunisia, Olanda e Spagna spiega Henry Vargas Carrera. 

Si punta a facilitare gli ordini per il canale Horeca

Si è partiti e si lavora nonostante un grosso limite: “I nostri clienti, oltre i rivenditori, sono anche tutti gli operatori delle mense e soprattutto del canale Horeca; purtroppo però su questo fronte lavoriamo poco a causa delle chiusure del lockdown”. Questo dovrebbe essere il campo di gioco preferito, visto che tutto il mondo della ristorazione, quando si riprenderà, potrà fare gli ordini da remoto e analizzando dalla cucina dello chef l’offerta quotidiana di frutta e verdura. “Vogliamo garantire una grande agilità ai clienti, abbiamo ottimizzato la piattaforma per tutti i dispositivi mobili, che possono conoscere la nostra offerta e fare la loro scelta anche direttamente dal cellulare”. Il grande ottimismo di Vargas Carrera, il responsabile tecnico che, insieme ai due  protagonisti storici del mercato, sta cercando di far fare un salto culturale all’ingrosso.

(Visited 443 times, 1 visits today)