In sintesi

I consigli di Dole: mangiare frutta e verdura in rosso

Avatar
Autore Redazione

L’esperta di nutrizione dell’azienda spiega tutti i benefici di prodotti con antiossidanti, antinfiammatori e antitumorali

Un’alimentazione varia ed equilibrata è alla base di una vita longeva e in salute: il benessere dell’organismo si costruisce anche a tavola, prestando attenzione alla scelta degli alimenti. Ogni stagione ha i suoi frutti e i suoi colori e, come spiega Melanie Marcus – culinary & nutrition expert di Dole Food Company – “La primavera è ricca di alimenti dalla tonalità rossa – come fragole, prugne, lamponi, ciliegie, arance, pesche, rabarbaro, ravanelli, pomodori“, caratterizzati dalla presenza dominante di alcune preziose sostanze nutritive che sono racchiuse nella polpa e nella buccia e che ne determinano la pigmentazione.

I benefici della frutta e verdura rossa

In particolare spiega Marcus: “Frutta e verdura rossa sono fonti di antocianine e licopene, potenti antiossidanti in grado di sostenere il benessere e il vigore del corpo”. Le principali proprietà del licopene – di cui il pomodoro è l’ortaggio rosso più ricco – sono antiossidanti, antitumorali e antinfiammatorie e una dieta ricca di questo carotenoide aiuta a abbassare il rischio di sviluppare alcune forme tumorali; diminuire l’incidenza di malattie cardiovascolari; proteggere la pelle dall’esposizione prolungata al sole e l’organismo da malattie neurologiche come l’Alzheimer.

Le proprietà del licopene

A proposito del licopene, l’esperta di nutrizione di Dole precisa che “a differenza di altri antiossidanti, le sue proprietà non vengono alterate dalla cottura ma, al contrario, il calore ne potenzia l’assorbimento”. Preziose capacità antiossidanti e antinfiammatorie, sono proprie anche delle antocianine che agevolano la microcircolazione giovando alla salute delle vene e alla fragilità capillare; ma anche supportano il benessere del sistema cardiocircolatorio e contrastano l’invecchiamento precoce. Infine, il colore rosso di frutta e verdura, è anche un indicatore di vitamina C, che supporta le difese immunitarie, la guarigione delle ferite e a favorisce l’assorbimento del ferro da parte dell’organismo.

Imparare a mangiare a colori con consapevolezza si rivela quindi un’ottima scelta per prendersi cura di se stessi in maniera semplice e giocosa, senza rinunciare al gusto, con ricette e abbinamenti salutari e colorati.

Fonte: Dole Italia

(Visited 50 times, 1 visits today)