MyfruitTV_slider_26lug-31ago
Fruttivendoli e non solo

UE. Frutta e verdura nelle scuole, insieme al latte

Il Parlamento europeo dice sì al testo unico di fusione dei due piani

Due piani sino ad ora distinti, vale a dire Latte nelle Scuole e Frutta nelle Scuole. Elaborati separatamente e in periodi differenti (1977 il primo, 2007 il secondo). Ma le cose ora potrebbero cambiare dopo l’approvazione da parte della commissione agricoltura del Parlamento europeo della proposta legislativa circa la loro fusione, che ha avuto come relatore del testo l’europarlamentare Marc Tarabella (clicca qui per leggere il testo).

La proposta è stata approvata con 32 voti favorevoli (6 contrari e 7 astenuti) e prevede anche che tra il 10% e il 20% dei fondi destinati dall’UE sia speso per progetti che valorizzino l’educazione alimentare anche attraverso visite in fattorie e la distribuzione di specialità locali a base di frutta e verdura, miele, olive e frutta secca.

Oltre ai 150 milioni di euro già previsti per frutta e verdura, per latte e prodotti caseari lo stanziamento dei fondi dovrebbe essere di 80 milioni. Una certa flessibilità, a seconda delle esigenze dei diversi Stati membri è prevista, così che le risorse allocate per frutta e verdura possano essere spostate al latte e prodotti caseari e viceversa, nella misura del 15%. Ora il provvedimento verrà esaminato dell’Europarlamento in assemblea plenaria il prossimo 27 maggio: solo dopo potranno partire anche i negoziati con la Commissione europea e il Consiglio Ue.

Credit foto: eunews

(Visited 10 times, 1 visits today)