X-Farm_topnewsgenerale_22nov-12dic
Frutta a guscio ed essiccata

Domenico Sacchetto: “Momento positivo per la Castagna di Cuneo Igp”

Il presidente di Asprofrut Piemonte conferma le buone prospettive dovute anche alla produzione dei nuovi impianti

Continuano ad arrivare conferme sul buon momento della Castagna di Cuneo Igp, dopo gli anni difficili del recente passato a causa del cinipide galligeno.

Una voce autorevole in tal senso è quella di Domenico Sacchetto, presidente di Asprofrut Piemonte, che spiega: “In linea generale siamo soddisfatti per come sta andando la produzione di Castagna di Cuneo Igp. E’ vero, da una parte, che quest’anno abbiamo sofferto le gelate tardive della scorsa primavera e la siccità, ma la produzione alla fine sarà all’incirca quella dello scorso anno, dal momento che stanno iniziando a produrre i nuovi impianti, messi a dimora negli anni scorsi. Parliamo, nel complesso, di circa 70-80 ettari di nuovi castagneti, molti dei quali entreranno in produzione tra tre o quattro anni. In prospettiva, quindi, possiamo senz’altro dire che è un momento positivo per la nostra castagna, anche guardando avanti. Ovviamente, siamo ancora ben lontani dai livelli degli Anni Cinquanta o Sessanta del secolo scorso, e anche dagli Anni Ottanta, ma c’è un cambio di tendenza”.

Il castanicoltore che pensa a nuovi impianti, oggi, si chiede anche quali varietà piantare. “Soprattutto chi ha piantato lo ha fatto con varietà tradizionali – conferma Sacchetto – anche per essere iscritto nel circuito dell’Igp. C’è però anche chi ha piantato le nuove varietà euro-asiatiche, che sono fuori dal circuito dell’Igp”.

Pure sul fronte dei prezzi c’è soddisfazione: “Si parla di 4 euro il chilo – conclude Sacchetto – quindi le quotazioni sono buone”.

(Visited 81 times, 1 visits today)
superbanner