Pink Lady_top news_1mar-14apr_2024
Focus GDO

Il reparto di Aldi: italiano, stagionale e sostenibile

Michael Gscheidlinger, country managing director, sottolinea gli elementi di forza della offerta ortofrutticola

Attenzione all’italianità, attenzione alla stagionalità, attenzione alla sostenibilità con progetti, piani e azioni concrete e continue per ridurre l’utilizzo  della plastica – forti investimenti nei materiali riciclati e nel riutilizzo – e le emissioni di C02.

Il reparto ortofrutta di Aldi oltre a essere il fiore all’occhiello dell’insegna come ha sottolineato a myfruit.it Michael Gscheidlinger, country managing director Aldi Italia,  è il concentrato delle tendenze attuali della Grande distribuzione contemporanea.

Le nuove tendenze del vostro reparto ortofrutta?

Il reparto ortofrutta è il fiore all’occhiello dei negozi Aldi che, ispirato ai mercati tradizionali, accoglie i clienti subito dopo il loro ingresso nel punto vendita con un ricco assortimento costituito da circa 130 referenze, espressione diretta dell’italianità della nostra offerta che in media, nel corso dell’anno e a seconda delle disponibilità, si compone in grande prevalenza di referenze nazionali.

La freschezza è uno dei valori che da sempre caratterizza la nostra offerta. Grazie alla collaborazione continuativa con i nostri fornitori, che amiamo definire i custodi del gusto, siamo in grado di proporre sugli scaffali non solo una gamma ampia di prodotti mainstream ma anche prodotti Igp, Dop e tipicità regionali, prestando attenzione al contempo ai nuovi trend di mercato e alle esigenze espresse dalla clientela. Oggi il consumatore si mostra sempre più sensibile nella lotta allo spreco domestico e per la propria spesa di ortofrutta si regola aumentando, all’occorrenza, la frequenza d’acquisto.

La comunicazione sull’ortofrutta, su volantino, anche digitale? Anche sui social?

Considerata la rilevanza della categoria per le abitudini di consumo degli italiani, il reparto ortofrutta è protagonista del volantino settimanale di Aldi con un ampio ventaglio di proposte per soddisfare tutte le esigenze. Anche sui canali social, il comparto gode di una buona visibilità non solo per la promozione delle nuove offerte, ma anche per ispirare i consumatori nella realizzazione di ricette e abbinamenti salutari.

La comunicazione in reparto. Utilizzate strumenti specifici?

L’esposizione del reparto ortofrutta valorizza l’italianità attraverso banner che richiamano l’attenzione dei clienti sui marchi Aldi di punta per il comparto, come Regione che Vai, I Colori del Sapore e Bio Natura. Le offerte del periodo vengono evidenziate da banner rossi che richiamano l’attenzione dei clienti e permettono di individuare subito i prodotti più convenienti del momento.

Il pack della vostra ortofrutta si sta sviluppando verso un orizzonte sostenibile? Come?

La sostenibilità è un principio che guida le nostre decisioni aziendali e che ovviamente ritroviamo anche nelle politiche che caratterizzano il nostro reparto ortofrutta. Nei punti vendita proponiamo un giusto equilibrio tra prodotti sfusi e confezionati, per meglio rispondere alle necessità della clientela. In un’ottica di sempre maggiore attenzione alla riciclabilità dei materiali, nell’ambito degli imballaggi primari sono già stati eliminati i vassoi in polistirene (polistirolo) ed è aumentata significativamente la quota di imballaggi in r-Pet in alternativa ad altri materiali plastici.

L’imballaggio secondario per la movimentazione di frutta e verdura è invece costituito, per la maggior parte dei prodotti, da imballaggi riutilizzabili in plastica riciclabile. In particolare, sin dal 2018 Aldi  si avvale delle cassette riutilizzabili di Ifco System, con risvolti positivi anche sul fronte del contenimento delle emissioni di CO2. Una volta impiegate, le cassette vengono pulite con sistemi a basso dispendio di risorse e predisposte per il successivo utilizzo. In qualità di Gruppo Aldi Sud, ci siamo posti l’obiettivo ambizioso di ridurre entro la fine del 2025 il peso totale degli imballaggi del nostro intero assortimento, aumentando al contempo il tasso di riciclabilità per tutte le tipologie di pack.

C’è spazio in reparto per la stagionalità, il biologico, l’esotico?

Il rispetto della stagionalità della produzione ortofrutticola nazionale, unita al desiderio di promuovere le principali tipicità regionali, sono aspetti imprescindibili del nostro assortimento, come anche l’applicazione di rigorosi protocolli di produzione condivisi con i nostri fornitori e finalizzati alla generale riduzione dell’utilizzo di pesticidi.

In ascolto delle esigenze di consumo del momento, nei nostri punti vendita offriamo un’offerta bilanciata che comprende anche l’esotico, il biologico e la quarta gamma. Coerentemente con la nostra idea di assortimento completo, ma compatto, il biologico si caratterizza per una selezione di prodotti in linea con gli andamenti del mercato. Per quanto riguarda la frutta esotica, invece, abbiamo in assortimento le principali referenze, come avocado e mango, e sporadicamente passion fruit e papaya come prodotti nice to have.

(Visited 221 times, 1 visits today)