Romagnoli_mobile_16/05-30/05
Aweta_topnewsgenerali_16/05-30/05
Nordovest_topnews_16/05-30/05
Focus GDO

Sorma: “Nessun cliente può rimanere senza imballaggi”

Mercadini: “La valorizzazione dell’ortofrutta passa anche dal pack, il nostro servizio deve essere eccellente”

La valorizzazione dell’ortofrutta passa anche dalla disponibilità, oggi per oggi, delle confezioni. A spiegarlo è Mario Mercadini, marketing manager di Sorma, che argomenta: “La vicinanza ai nostri clienti la esprimiamo con l’elevato grado di servizio. Non solo con le tecnologie dei nostri macchinari, ma anche con stock di bande personalizzate e dunque pronte per la confezione. Per i grandi marchi della Gdo con cui lavoriamo e per i marchi importanti che lo richiedono, siamo pronti real time”.

La programmazione degli stock nel contesto geopolitico

Certo in termini di reperimento delle materie prime il momento non è facile. Per  far fronte al problema, secondo Mercadini, la strada è una sola, ossia la programmazione: “Nessun cliente di Sorma è rimasto e rimarrà senza confezioni – precisa – Ci siamo adeguati alla situazione rivedendo i turni, lavorando in maniera diversa, ma sempre con un unico obiettivo, offrire al cliente il servizio che si aspetta”.

Gli imballaggi per non sprecare prodotto

Sono due i temi che, secondo il manager di Sorma, oggi sono particolarmente sentiti nel reparto ortofrutta: l’igiene degli alimenti – che ha riabilitato il prodotto confezionato rispetto allo sfuso – e la velocità di acquisto.

“Occorre fare dei ragionamenti sull’impatto ambientale delle confezioni, anche di quelle in plastica – prosegue – Gli imballaggi utilizzano un grammo di plastica per chilo di frutta o di verdura. Se si pensa che una bottiglia di acqua minerale pesa 25 grammi, l’impatto delle confezioni nel reparto ortofrutta è davvero minimo. Oltretutto, in un bilancio complessivo, occorre anche considerare i vantaggi che gli imballaggi apportano in termini di allungamento della shelf-life e dunque in termini di minor spreco del prodotto ortofrutticolo. Per noi la sostenibilità poggia sempre su tre pilastri, ambientale, sociale ed economico. Se cade uno, cadono tutti”.

“Per i supermercati – aggiunge – la gestione del prodotto sfuso è un elemento critico, anche in termini economici. I responsabili del reparto ortofrutta sono ben felici di esporre prodotto confezionato”.

Le confezioni al centro della comunicazione

Un altro elemento importante riguarda la comunicazione veicolata dalle confezioni: “Gli imballaggi giocano un ruolo strategico nella valorizzazione dei prodotti del reparto ortofrutta – sottolinea il manager – Soprattutto prodotti di eccellenza del made in Italy, penso a tutte le Dop e Igp, traggono un sicuramente un vantaggio dalle confezioni, le quali aggiungono benefici sia in termini di conservazione, sia di comunicazione. Se le confezioni permettono di far vedere quello che c’è al loro interno, ma al contempo proteggono e comunicano il prodotto, quest’ultimo risulta maggiormente valorizzato”.

La ricerca non si ferma

“In Sorma – conclude – lavoriamo costantemente alla ricerca e sviluppo di nuovi prodotti e di nuove soluzioni per rendere sempre più completa la nostra offerta. Ogni nostra scelta è diretta a far convivere efficienza e sostenibilità”.

(Visited 229 times, 1 visits today)
superbanner