superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic
Eventi e Fiere

Carica italiana a Fruit Attraction

Avatar
Autore Redazione

Alla fiera che si tiene dal 4 al 6 ottobre a Madrid si registra una forte presenza di aziende tricolore

Si fa il pieno di aziende ortofrutticole  italiane a Fruit Attraction, la fiera che si tiene dal 4 al 6 ottobre a Madrid dove si registra una forte presenza tricolore. Una carica di fresco per mostrare nuovi prodotti e stringere relazioni commerciali. Alcune volano  negli Stati Uniti per Global produce & floral show e aBangkok per Asia Fruit Logistica.

Cso si fa in tre (fiere)

Autunno impegnativo per Cso Italy sul fronte delle fiere internazionali, ben tre in tre continenti in un solo mese. Con la collettiva Italy sarà a Madrid dove ben 11 aziende associate saranno presenti a Fruit Attraction  su due stand nel padiglione 8 (D03-E03), in rappresentanza dell’intera filiera, dai vivai alla logistica, e con una vasta gamma di prodotti: Alegra, Civ, Dcs Tramaco, Granfrutta Zani, Gruppo Apofruit (con Apofruit Italia, Canova e Mediterraneo Group), Jingold, Mazzoni, Naturitalia, già espositori nelle passate edizioni, ai quali si aggiunge Opera, che partecipa quest’anno per la prima volta  a Fruit Attraction in veste di espositore.

“La fiera si preannuncia dinamica e frequentatissima – afferma Bianca Bonifacio, responsabile fiere di Cso Italy – almeno a giudicare dalla nutrita delegazione italiana presente al nostro stand, con numeri superiori all’ultima edizione pre-pandemia del 2019. Si percepisce davvero molto fermento e come questa fiera sia attesa come un momento irrinunciabile di incontro per la nostra filiera. Già la coraggiosa edizione dell’anno scorso, in un momento in cui i contagi da Covid 19 stavano risalendo, aveva mostrato la solidità e l’appeal della manifestazione, seppur con le inevitabili defezioni dovute all’emergenza ancora in atto. Quest’anno le aspettative sono alte, nonostante la crisi, energetica ma non solo.”

Si espone anche negli Usa

Nell’ambito del progetto di promozione europea Fresh up your life! Cso Italy sarà espositore, sempre in ottobre, il 28 e il 29, alla prima edizione del Global produce & floral show in programma a Orlando (Florida). Si tratta di una fiera che in realtà nasce dall’esperienza pluridecennale di due manifestazioni storiche quali Pma Fresh Summit e United Fresh, organizzate negli USA dalle rispettive associazioni, confluite nel 2020 nell’International fresh produce association. Partner di Cso nella manifestazione statunitense sarà Origine Group, già presente non solo negli Stati Uniti ma anche in Canada e America Latina con il kiwi a marchio Made In Blu e Sweeki. “Per l’occasione – precisa Bianca Bonifacio – Origine, oltre a rafforzare le relazioni commerciali con i clienti, dopo il lungo periodo delle restrizioni per Covid, presenterà anche il suo nuovo kiwi rosso”.

In volo verso Asia Fruit Logistica

Ultimo appuntamento 2022, Asia Fruit Logistica, che ritorna in presenza in una nuova location e con nuove date. Eccezionalmente, la manifestazione avrà luogo infatti dal 2 al 4 novembre a Bangkok, in Thailandia, dove in realtà si svolse l’edizione pilota nel 2007. Cso Italy sarà presente all’importante fiera di settore asiatica con una collettiva di 165 metri quadri alla quale parteciperanno 10 aziende associate. Espositori di lungo corso come Origine Group e Apofruit Italia, Infia, Mazzoni, Rk Growers con Rivoira e con il partner Grapa, saranno affiancati da DCS Tramaco, European Fruit Group e F.lli Clementi che per la prima volta si uniscono alla collettiva, che sarà in parte finanziata da un altro progetto di promozione europea, The European Art of Taste.

“Si ritorna alle fiere internazionali in presenza – conclude la manager di Cso Italy – e pur di fronte alle difficoltà, a partire dal generalizzato aumento dei costi di energia, materiali e servizi, per arrivare alla mancanza di protocolli per l’export in mercati potenzialmente interessanti ad alcuni nostri prodotti, le nostre aziende vogliono esserci reagendo alle sfide del presente”.

Apofruit mette in vetrina i nuovi prodotti

Il Gruppo Apofruit, cooperativa leader nel settore ortofrutticolo con oltre 3.000 soci produttori in tutta Italia, Canova e Mediterraneo Group, conferma anche quest’anno la propria presenza a Fruit Attraction.  “Anche quest’anno – commenta Ernesto Fornari, direttore generale del Gruppo Apofruit – abbiamo scelto di fare sistema assieme alle più grandi imprese del nostro settore, in uno spazio comune, per raccontare con un’unica voce il meglio del made in Italy”.

Le mele Candine a Fruit Attraction

Diverse, peraltro, saranno le novità che i visitatori professionali della fiera potranno apprezzare presso lo spazio di Apofruit Italia. “A Fruit Attraction – prosegue Fornari – faremo il punto su diversi progetti. Tra questi, abbiamo ad esempio la mela Candine, dolce, croccante e di medio calibro, di cui siamo esclusivisti su tutto il territorio nazionale. Ma non solo: daremo aggiornamenti su Maxim, una sorta di caco double face, che può essere sia consumato duro, a mo’ di caco-mela, sia portato a maturazione e consumato morbido, senza peraltro che debba subire un trattamento per eliminare l’astringenza. Inoltre avremo modo di presentare ai clienti che incontreremo il progetto Kiwi VerdeDivo, una soluzione molto promettente, e dall’ottimo grado brix, per reagire alla crisi che sta attraversando il kiwi verde Hayward”. I vertici del Gruppo Apofruit si potranno incontrare al padiglione 8, stand 8D03, all’interno degli spazi di CSO Italy.

Oranfrizer punta ad ampliare i confini 

Oranfrizer ritorna a essere presente nelle fiere internazionali dove ricominciano a registrarsi grandi numeri di partecipazione, come quelli dell’evento Food and Hotel Asia (Fha) – Food & Beverage 2022, la più grande fiera b2b che ha attirato il comparto in quattro giorni dal 5 all’8 settembre 2022 all’Expo di Singapore.

Oranfrizer ha preso parte all’esposizione con oltre duemila brand del settore f&b, radunati in 50 padiglioni su 60mila metri quadrati di spazio espositivo.

Oranfrizer è specializzata nella produzione di agrumi e spremute in Italia, e insieme al Gruppo Unifrutti di cui fa parte, punta con questo e i prossimi eventi all’estero ad ampliare i confini d’esportazione e aprire a nuovi mercati per la commercializzazione di questi prodotti unici.

In seno all’evento di Singapore, la sempre crescente attenzione della domanda asiatica per le spremute 100% non da concentrato: succhi ottenuti dalla spremitura di arance rosse e di altri eccellenti agrumi coltivati in Sicilia, noti e molto apprezzati per la loro alta qualità. Oranfrizer ha completo controllo sulla trasformazione delle materie prime destinate alla spremitura: le arance rosse, le arance bionde, i mandarini e i limoni provengono da coltivazioni esclusivamente localizzate in Sicilia, si tratta di agrumeti curati da una filiera sempre più ampia, corta e consolidata da oltre cinquant’anni di esperienza.

A incuriosire i buyer asiatici sono principalmente l’origine, il sapore, il colore e l’apporto nutrizionale delle spremute di Sicilia, succhi molto gradevoli che al palato mantengono l’autentica naturalezza dei frutti italiani dai quali provengono.

Tra gli operatori più interessati a questi prodotti al Food and Hotel Asia (FHA) – Food & Beverage 2022 si sono distinti alcuni rappresentanti dei mercati emergenti del Myanmar, Malesia e Singapore alla ricerca di nuove specialties.

Oranfrizer e Unifrutti, che si preparano ora all’apertura della nuova stagione agrumaria 2022/23, continuando a esplorare nuovi posizionamenti sui mercati, saranno presente al Fruit Attraction di Madrid dal 4 al 6 Ottobre e al China international import expo 2022 (Ciie) di Shanghai dal 5 al 10 novembre.

Tante novità da Syngenta

Syngenta sarà presente alla prossima edizione di Fruit Attraction che si terrà a Madrid dal 4 al 6 ottobre per presentare le ultime innovazioni varietali e per la protezione delle colture. L’appuntamento è al padiglione 9 – stand E12.

David Bodas, responsabile value chain Syngenta Swe commenta:“La nostra innovazione fornisce risposte e soluzioni alle problematiche che interessano il settore agricolo. Al nostro stand i visitatori potranno vedere e toccare con mano le ultime proposte varietali con migliorata shelf-life, elevato gusto e appealing e concepite per essere distintive nel punto vendita e funzionali alle richieste dei consumatori moderni”.

In mostra in questa edizione Istem, il cavolfiore multifloret edibile in tutte le sue parti. Un prodotto che non genera scarti e sprechi, veloce da preparare e versatile in cucina.

Per il pomodoro sarà presentata  la nuova offerta di babyplum ad elevato gusto e con resistenza al TYLCV con le varietà Cyriele e Bamboo, in aggiunta alle già note Angelle, Seychelle e Bamano.

Innovazioni nell’assortimento dell’anguria in termini di qualità, sapore, compattezza di polpa e tenuta post-raccolta e anche nel peperone con varietà resistenti alle principali patologie e in grado di massimizzare le produzioni e ridurre gli scarti.

Jérémie Chabanis, responsabile value chain Eame, aggiunge: “L’obiettivo della presenza a questo importante appuntamento è di mostrare in concreto la capacità di Syngenta di generare valore per ogni attore della filiera, fornendo soluzioni che consentano di utilizzare in modo più efficiente le risorse, di ridurre gli input di produzione e di contenere gli sprechi”.

Fonte: Cso Italy – Apofruit – Oranfrizer –  Syngenta

(Visited 108 times, 1 visits today)
superbanner