Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07
Eventi e Fiere

Sigep 2022: meno movimento, ma operatori comunque soddisfatti

Non mancano le novità al salone della gelateria, pasticceria e panetteria, che vira verso proposte salutiste

Per diverse ragioni l’edizione 2022 di Sigep, salone internazionale della gelateria, pasticceria e panificazione artigianali, non registra il pienone delle precedenti edizioni in presenza. Tuttavia, molti operatori si dichiarano soddisfatti e, tra i comuni denominatori che si possono trarre, c’è sempre più una proposta di prodotti salutari e di elevata qualità.

Fructital amplia la gamma di gelati vegani

Davide Ruffino

Ad esempio, Fructital di Buriasco (Torino), azienda attiva nella produzione di ingredienti composti per gelateria e pasticceria, continua a sviluppare la propria linea di gelati vegani, senza latte (per la base infatti viene utilizzata l’acqua) e senza zucchero, sostituito dalla stevia.

Davide Ruffino spiega a myfruit.it: “Abbiamo introdotto questa linea da un paio d’anni e la stiamo commercializzando in diversi paesi d’Europa e del mondo, compresi Emirati Arabi Uniti e Nuova Zelanda. Quest’anno, alle referenze vegane che già stavamo proponendo, abbiamo aggiunto anche l’anguria e il variegato alla Nocciola Piemonte Igp”.

‘A Ricchigia lancia la linea Sikula per il top di gamma

Laura Lupo

Orientata sul top di gamma con una linea completamente inedita è pure ‘A Ricchigia, azienda di Bronte (Catania) specializzata nella produzione di dolci tipici siciliani, semilavorati e prodotti finiti a base di pistacchio e altra frutta secca made in Sicily.
La titolare Laura Lupo spiega: “Tra le novità che presentiamo c’è la nostra linea Sikula, un nuovo brand che si colloca al top di gamma, con materie prime certificate e provenienti esclusivamente dalla Sicilia. All’interno di Sikula abbiamo tra l’altro le creme di pistacchio di Bronte Dop e di mandorle di Sicilia, oltre a quelle di limone, di arance e ai vasetti di capperi. Per la Pasqua 2022 – aggiunge ancora Lupo – presentiamo una colomba dai forti richiami orientali, con limone, cedro e zafferano”.

Il Cioccolato di Modica Igp si gusta anche con mandorle e nocciole

Daniele Giurdanella di Nacrè con la responsabile commerciale Veronica Sigona

Frutta secca di elevata qualità è protagonista anche nel Cioccolato di Modica Igp prodotto dalla Nacré di Modica (Ragusa), che tra i prodotti presentati a Sigep 2022 ha portato tre linee di tavolette: la Nacré (top di gamma, che comprende anche le barrette con 60% di cacao e il 20% di Mandorla di Avola e 60% di cacao e 20% di nocciole), Oro Bruno (con cacao monorigine dell’Ecuador) e Contessa Carossa.

“C’è molto interesse verso le nostre proposte – ha confermato Daniele Giurdanella, amministratore unico – sia in Italia sia in diversi paesi d’Europa, a cominciare da Germania, Francia e Gran Bretagna”. Il core business dell’azienda resta la gamma dei semilavorati per la pasticceria e la gelateria. “Ricaviamo dalle nostre tavolette la stessa granella del nostro cioccolato”, ricorda Giurdanella. Tra i prodotti finiti, spiccano anche le uova di Pasqua artigianali.

Nocciole d’Elite continua a espandersi

Emanuele Canaparo

Positivo il bilancio di Sigep 2022 anche per Emanuele Canaparo, titolare di Nocciole d’Elite di Cravanzana (Cuneo).
“Rispetto alle precedenti edizioni – ha commentato Canaparo – c’è senz’altro meno gente, ma sono comunque soddisfatto perché i contatti sono stati molto interessanti. Manca forse un po’ la componente della clientela estera, anche per il periodo in cui si è svolta l’edizione di quest’anno, ma sto notando che anche in Italia c’è molto interesse per aprire nuove gelaterie. Diversi sono i giovani intenzionati ad aprire”.
Accennando poi alle novità della sua azienda, Canaparo ha aggiunto: “Dal prossimo autunno, aggiungeremo ai nostri 35 ettari altri 3,5 ettari di noccioleto”.

Cascina Fontane, fatturato al +50% nel 2021

Cristina Boffano

Presente a Rimini Fiera pure Cascina Fontane, azienda di produzione e trasformazione di Nocciola Piemonte Igp delle Langhe, con società agricola a Castino (Cuneo) e laboratorio artigianale a Diano D’Alba (Cuneo). Non è un caso se il claim che accompagna l’azienda è “l’atelier della nocciola”. Cascina Fontane, infatti, è tra l’altro fornitrice del prestigioso Tre Stelle Michelin “Da Vittorio” di Bergamo.

La titolare, Cristina Boffano, ha presentato in fiera, oltre ai semilavorati per gelateria e pasticceria, il completamento della gamma delle creme spalmabili, al 55% di Nocciola Piemonte Igp con il cacao, senza cacao e al latte (in quest’ultimo caso il quantitativo di nocciola è al 50%). Una vera e propria annata d’oro per l’azienda è stato il 2021, con il fatturato che è cresciuto del 50%.

(Visited 149 times, 1 visits today)