Cultiva_SuperMobile_12ago-4sett
Interpoma_topnews_1ago-11sett
Eventi e Fiere

L’insalata dell’orto celebra l’imprenditorialità femminile

Alla fiera virtuale l’azienda delle sorelle Busana è presente con “MisSalad”, i nuovi sfizi di verdura e la V gamma Germinal Bio

Per fare il bilancio della prima edizione digital di Macfrut occorre aspettare: “Qualche problema con la tecnologia – esordisce Sara Menin, responsabile marketing e ricerca & sviluppo de L’Insalata dell’Orto –  Ma la fiera digitale si è appena aperta ed è un’esperienza nuova per tutti: è ancora presto per fare considerazioni”.

Quanto, invece, alla partecipazione dell’azienda veneta specializzata nella IV gamma, sono due i punti fermi: MisSALAD e i nuovi “sfizi di verdure” e la partnership con Germinal Bio, che apre le porte della V gamma. 

MisSALAD, più che un brand un concetto

Lanciato un anno fa, ma per forza di cose penalizzato dalla pandemia, il brand MisSALAD si appresta a diventare il denominatore comune di tutte le referenze dell’azienda: “MisSALAD è un marchio registrato, ma è sopratutto un concetto, un modo di essere – spiega la manager –  Con questo marchio si celebra l’imprenditorialità femminile delle titolari Cinzia e Raffaella Busana e, più in generale, si celebrano le donne“. Donne attente all’ambiente – le prime confezioni di MisSALAD sono in materiale al 100% compostabile, le ciotole per il fuori casa sono riciclabili – e donne attente alla qualità: “Tutte le materie prime dei prodotti che fanno parte della linea hanno origine italiana e provengono da filiere controllate e rintracciabili – puntualizza Menin – L’obiettivo dell’azienda è di arrivare a Fruit Logistica 2021 con tutte le referenze brendizzate MisSALAD”.

Quanto all’ultima referenza aggiuntasi alla linea marchiata, ossia “sfizi di verdure”, si tratta di insalate ricettate con carote, mais e rape e pensate per essere consumate durante i pranzi e le cene casalinghi. Un’abitudine che, causa emergenza sanitaria, è sempre più diffusa: “Il fuori casa ha subito e continua a subire – racconta Menin – Così come, durante il lockdown, per via delle occasioni ridotte di acquisto, ha sofferto la IV gamma: noi abbiamo risposto proponendo ai nostri clienti opportunità di business diverso, abbiamo infatti ampliato la gamma di prodotti di I gamma evoluta, ossia prodotti confezionati, ma non lavati, dunque privi di data di scadenza“.

In arrivo le zuppe di Germinal Bio

Tra i progetti di brevissimo periodo che coinvolgono L’Insalata dell’Orto – si parla delle prossime settimane – il debutto, sugli scaffali della Gdo, della linea di prodotti di V gamma brendizzata Germinal Bio.

Il progetto è frutto di una partnership commerciale e industriale tra le due aziende: in pratica, L’Insalata dell’Orto ha l’esclusiva in Italia e in Europa nella distribuzione e commercializzazione dei nuovi piatti pronti freschi prodotti da Germinal Bio. Si tratta di sei referenze tra zuppe, passati e minestre e due contorni, tutti biologici, tutti gluten free: “Siamo molto soddisfatti – racconta Menin – Germinal Bio è un’azienda con più di 40 anni di esperienza nel mondo del biologico, una delle poche che può vantare prodotti da banco fresco certificati per celiaci. Inoltre i prodotti che distribuiremo sono diversi da quelli già in commercio, perché prevedono una lista ingredienti particolare, che li caratterizza e li rende speciali“.

E il futuro? “E’ all’insegna dell’ottimismo – conclude – Nel 2021, a Fruit Logistica di Berlino, lanceremo nuovi progetti. E a maggio, per la prima volta, parteciperemo a TuttoFood di Milano“.

(Visited 430 times, 1 visits today)
superbanner