Donnalucata_ Topnews_ 20-27set
Trend e Mercati Biologico

Ortofrutta bio, i trend 2020 fotografati da The Packer

Cavolo nero, mirtilli e spinaci i prodotti bio più acquistati in modo esclusivo o periodicamente negli Stati Uniti

La pandemia da Covid-19 ha dimostrato che la domanda di prodotti biologici resiste indipendentemente dalle condizioni sociali o economiche. Lo rivela l’indagine della rivista americana The Packer “Organic Fresh Trends 2021″, pubblicata di recente, che dimostra anche come il predominio dei prodotti biologici vari a seconda delle materie prime.

Per il terzo anno consecutivo il cavolo nero (kale) è in cima alle classifiche dei prodotti ortofrutticoli più venduti e quasi la metà degli acquirenti di cavolo nero (47%) ha dichiarato di aver scelto almeno qualche volta i prodotti biologici. Un numero in crescita rispetto al 43% dell’anno scorso.


Il 21% dei compratori ha detto, invece, di avere sempre acquistato cavolo biologico, in crescita rispetto al 20% dell’Organic Fresh Trends 2020. Più giovane è il consumatore, maggiore è la probabilità di acquistare cavolo biologico. Un terzo dei più giovani acquirenti ha dichiarato di aver acquistato kale biologico almeno una volta nel 2020, e il 27% di quelli di età compresa tra i 30 e i 39 anni ha detto la stessa cosa.

I mirtilli rappresentano il secondo articolo biologico più acquistato “qualche volta” tra quelli studiati nell’indagine 2021 e il terzo prodotto biologico più popolare. Al terzo posto per popolarità, gli spinaci. La verdura si è classificata ancora più in alto, al secondo posto, tra gli articoli che i consumatori hanno sempre acquistato come biologici.

Età degli acquirenti prima discriminante

L’età è il principale fattore che influenza l’acquisto di prodotti biologici. Per quasi tutti i prodotti, i più giovani acquirenti del sondaggio (18-29 anni) sono stati i primi ad acquistare prodotti biologici, sia in modo esclusivo che saltuariamente. Nella maggior parte dei casi, i 30-49enni seguivano a ruota nell’acquisto dei prodotti biologici. Gli acquirenti di età superiore ai 60 anni sono stati molto meno propensi ad acquistare frutta e verdura biologica rispetto ai consumatori più giovani, una tendenza che continua rispetto all’anno scorso.
Analizzando l’etnia in relazione agli acquisti di prodotti biologici, per il 2020 gli afroamericani sono stati più propensi a scegliere i prodotti biologici studiati nell’Organic Fresh Trends 2021. Come regola generale, i consumatori asiatici si sono posizionati al secondo posto.

Mele

Che siano rosse, rosa o verdi, le mele sono popolari tra tutti i livelli di reddito, le fasce d’età e le etnie. Più di un quarto degli acquirenti di mele ha dichiarato di aver scelto la frutta biologica almeno qualche volta, e uno su 10 ha affermato di avere sempre optato per quelle bio. A un prezzo medio di 2,11 dollari per libbra, le mele biologiche hanno rappresentato oltre il 12% delle vendite totali di mele. Gli acquirenti più giovani dello studio Organic Fresh Trends sono stati i più propensi a comprare sempre mele biologiche: infatti, hanno avuto scelto tre volte più spesso frutta biologica rispetto a quelli di 50 anni e oltre. Gli acquirenti neri, poi, le hanno scelte di due volte in più rispetto agli ispanici, agli asiatici o a quelli di altre etnie. Infatti, gli acquirenti neri erano il secondo gruppo più probabile (dopo quelli di età compresa tra i 18 e i 29 anni) ad acquistare esclusivamente frutta biologica.

Avocado

In base ai dati dell’IRI, le vendite di avocado biologico hanno registrato un andamento piuttosto stabile, rappresentando il 5% delle vendite totali di avocado e circa il 2% delle vendite totali di prodotti biologici sia nel 2017, sia nel 2019. L’età ha chiaramente influenzato gli acquisti di avocado biologico, che hanno incassato più di 116 milioni di dollari di vendite nel 2019. Come l’anno scorso, la probabilità di un acquisto periodico di avocado biologico è aumentata con la diminuzione dell’età, con più della metà dei più giovani acquirenti che dicono di aver acquistato avocado biologico almeno qualche volta. Infatti, i 18-29enni erano tra i più propensi ad acquistare avocado biologico, sia in modo esclusivo che saltuario. Le famiglie con bambini che vivono in casa erano più propense a scegliere sempre avocado biologici, il 13%, rispetto a quelle senza figli (8%) e la probabilità di un acquisto bio era orientata verso quelle con due figli. Gli acquirenti che guadagnano 50-100mila dollari l’anno sono stati i consumatori più propensi a dire di aver scelto avocado biologici almeno per una volta. Questo stesso gruppo l’anno scorso è stato il più propenso a comprare sempre avocado biologici, secondo Organic Fresh Trends 2020.

Banane

Secondo l’IRI, le banane biologiche hanno rappresentato più del 5% del totale delle vendite di prodotti biologici. Più di un terzo di tutte le famiglie con bambini ha optato per le banane bio almeno una volta, mentre solo il 28% delle famiglie senza bambini in casa ha affermato lo stesso. Come l’anno scorso, gli acquirenti nella fascia d’età più giovane avevano più del doppio di probabilità di acquistare sempre banane biologiche rispetto agli over 50, e la probabilità di un acquisto di banane biologiche è diminuita a seconda dell’età. Non sorprende quindi che i consumatori tra i 18-29 anni siano stati tra i più propensi a scegliere sempre le banane biologiche nel 2020. I consumatori asiatici e gli acquirenti di colore erano molto più propensi ad acquistare periodicamente banane biologiche rispetto a quelli di altre etnie. A questi numeri ha contribuito il fatto che anche gli afroamericani comprendevano il gruppo più propenso ad acquistare banane biologiche esclusivamente di qualsiasi fascia demografica studiata in Organic Fresh Trends 2021.

Berries

Le vendite di piccoli frutti biologici (inclusi i mirtilli) hanno superato i 760 milioni di dollari di fatturato nel 2019, e la categoria rappresentava quasi il 14% del totale delle vendite di prodotti biologici, secondo i dati IRI. I mirtilli sono stati il secondo prodotto più acquistato come sempre biologici e il terzo tra i biologici almeno per una volta. Il 14% dei consumatori di mirtilli ha dichiarato di aver sempre acquistato piccoli frutti biologici, e più di un terzo degli acquirenti ha dichiarato di aver scelto frutta biologica almeno per una volta.

Carote

Le carote biologiche sono una parte importante della categoria: secondo i dati IRI rappresentano oltre un quarto (26,4%) delle vendite di carote al dettaglio nel 2019. Le carote biologiche hanno portato quasi 325 milioni di dollari di vendite al dettaglio, con un prezzo medio di 1,48 dollari per libbra. L’età e l’etnia hanno un ruolo importante nell’acquisto di carote biologiche. Gli acquirenti nella fascia d’età più giovane e gli acquirenti afroamericani sono stati i gruppi più propensi ad acquistare questa verdura a base di radici organiche, sia periodicamente che in continuo. Quelli tra i 18 e i 29 anni avevano quasi il doppio di probabilità di acquistare sempre carote biologiche rispetto a quelli tra i 30 e i 39 anni, ed erano più di tre volte più propensi ad acquistare carote biologiche rispetto a quelli tra i 50 e i più anziani. Queste verdure facili e adatte ai bambini erano più popolari nelle famiglie con bambini (il 14% ha detto di aver sempre scelto le carote biologiche) rispetto a quelle senza bambini.

Arance e limoni

Secondo i dati dell’IRI, nel 2019 le arance biologiche sono cresciute di oltre 36 milioni di dollari e rappresentavano il 3,8% della categoria delle arance al dettaglio. I limoni hanno incassato un importo simile in dollari, ma hanno avuto un impatto maggiore sulle vendite al dettaglio, arrivando a rappresentare il 5,5% della categoria dei limoni.
I lime hanno registrato meno domanda bio, muovendo 9,7 milioni di dollari nel 2019, pari ad appena l’1,9% della categoria, ha osservato l’IRI.

L’età gioca un ruolo enorme negli acquisti di arance biologiche, secondo Organic Fresh Trends 2021, con acquirenti di età inferiore ai 40 anni che costituiscono la fascia d’età più propensa ad acquistare sempre arance biologiche. Il 21% dei consumatori della fascia di reddito più bassa ha dichiarato di aver sempre selezionato arance biologiche, e il 14% di quelli di età compresa tra i 30 e i 39 anni ha detto la stessa cosa. Gli acquirenti afroamericani sono stati il gruppo etnico più propenso ad acquistare le arance biologiche almeno per una volta, seguiti dagli acquirenti asiatici. Gli ispanici e quelli di altre etnie erano i meno propensi a scegliere periodicamente le arance biologiche. È chiaro che il reddito gioca un ruolo importante nell’acquisto di limoni biologici, ma è l’inverso di quello che ci si potrebbe aspettare. Gli acquirenti che guadagnano meno di 50mila dollari l’anno hanno maggiori probabilità di acquistare periodicamente limoni biologici rispetto a quelli che guadagnano di più. Le famiglie con bambini erano più propense a comprare sempre limoni biologici (14%) rispetto a quelle senza bambini (11%). La probabilità di un acquisto di limoni biologici nel 2020 è diminuita con l’aumento del numero di bambini in famiglia. Gli occidentali erano meno propensi ad acquistare sempre limoni biologici rispetto a quelli del Midwest, del Sud o del Nord-Est.

Aglio

I mercari hanno spostato più di 3 milioni di libbre di aglio biologico e le vendite hanno superato i 24 milioni di dollari nel 2019, secondo l’IRI. Il reddito gioca un ruolo importante nell’acquisto di aglio biologico. Secondo Organic Fresh Trends 2021, gli acquirenti che guadagnano meno di 50mila dollari l’anno hanno avuto nel 2020 la metà delle probabilità di scegliere esclusivamente aglio biologico rispetto a quelli che guadagnano 50- 100mila dollari. I consumatori afroamericani, gli acquirenti asiatici e quelli appartenenti a tutti gli altri gruppi etnici erano tra i più propensi ad acquistare aglio biologico almeno per una volta.

Uva da tavola

Sono stati movimentati oltre 44 milioni di libbre di uva biologica nel 2019, volumi che rappresentano solo il 2,4% del totale delle vendite di prodotti biologici. All’interno della categoria, l’uva biologica ha rappresentato circa il 4% di tutte le vendite di uva. Secondo Organic Fresh Trends 2021, gli acquirenti che guadagnano almeno 50mila dollari l’anno scelgono sempre più spesso l’uva biologica rispetto a quelle che ne guadagnano di meno, e quelli nella fascia di reddito più bassa sono i meno propensi ad acquistarla. La probabilità di un acquisto di uva esclusivamente biologica è diminuita a seconda dell’età, e gli acquirenti di età inferiore ai 40 anni sono stati i più propensi ad acquistare sempre uva biologica – a volte anche quattro volte e mezzo in più. Gli acquirenti di età superiore ai 60 anni erano leggermente più propensi a scegliere ogni volta uva biologica rispetto a quelli di età compresa tra i 40 e i 59 anni. Un terzo degli acquirenti di uva nel West ha detto di aver selezionato frutta biologica almeno per una volta, facendo di questa regione la migliore per le vendite periodiche di uva biologica. Gli abitanti del Midwest sono stati i meno propensi ad acquistare uva biologica una volta. Le famiglie con bambini erano più propense a scegliere uva biologica (14%), rispetto a quelle senza bambini (11%). La preferenza per il biologico è diminuita nelle famiglie con tre o più figli rispetto alle famiglie più piccole.

Cipolle

L’interesse per le cipolle bio è in aumento. L’11% degli acquirenti di cipolle ha dichiarato di aver sempre scelto la versione bio (in crescita rispetto al 9% del 2019), e il 28% degli acquirenti di Organic Fresh Trends 2021 ha dichiarato di aver scelto almeno una volta le cipolle biologiche (in crescita rispetto al 20% del 2019). Gli acquirenti di età inferiore ai 40 anni rappresentavano la fascia d’età più propensa ad acquistare cipolle verdi biologiche almeno per un certo periodo di tempo, e l’interesse per il biologico è diminuito con l’aumentare dell’età. In effetti, i consumatori sopra i 60 anni erano il gruppo demografico meno propenso ad acquistare periodicamente cipolle bio.

Spinaci

Lo spinacio è stato il secondo tra i prodotti acquistati “sempre biologici” tra quelli studiati da Organic Fresh Trends 2021. Quest’anno il 18% degli acquirenti ha dichiarato di aver sempre acquistato spinaci biologici. Questa verdura a foglia è stata anche la terza che i consumatori hanno acquistato almeno una volta in versione bio. Più di un terzo di tutti gli acquirenti di spinaci (36%) ha dichiarato di aver optato periodicamente per il prodotto biologico. I consumatori di età inferiore ai 40 anni hanno preferito gli spinaci biologici più di quelli più anziani. I consumatori di età superiore ai 40 anni hanno la metà delle probabilità di acquistare sempre spinaci biologici rispetto a quelli di età compresa tra i 18 e i 39 anni. I consumatori della fascia di reddito più bassa, che guadagnano meno di 25mila dollari l’anno, erano più propensi a scegliere gli spinaci biologici almeno per una volta, una tendenza verificata anche l’anno scorso.

Fragole

Le vendite di fragole biologiche hanno raggiunto i 760 milioni di dollari nel 2019 e rappresentano il 12,3% del totale delle vendite al dettaglio della categoria, secondo i dati dell’IRI. Il mercato ha spostato più di 13,7 milioni di libbre di fragole nel 2019. Secondo Organic Fresh Trends 2021, un terzo di tutti gli acquirenti di fragole ha dichiarato di aver optato per il prodotto bio almeno una volta. Il 14% ha affermato di avere sempre scelto fragole biologiche. L’età è un fattore che influisce sugli acquisti di fragole biologiche. Gli acquirenti di età inferiore ai 40 anni sono stati molto più propensi – a volte due o tre volte più propensi ad acquistare sempre fragole biologiche rispetto ai consumatori più anziani. Il 16% delle famiglie con bambini è stato propenso ad acquistare sempre fragole biologiche, quelle senza bambini si sono fermate al 13%. Le famiglie con due figli a casa avevano il doppio di probabilità di acquistare sempre fragole biologiche rispetto a quelle con tre o più figli.

Pomodori

Il prezzo medio di vendita al dettaglio dei pomodori biologici è stato di 3,52 dollari per libbra, e il biologico ha rappresentato il 7% della categoria dei pomodori. La probabilità di un acquisto periodico di pomodori biologici è diminuita in base all’età, secondo Organic Fresh Trends 2021. La metà degli acquirenti di pomodori di età compresa tra i 18 e i 29 anni ha dichiarato di aver scelto almeno una volta pomodori biologici, e il 44% di quelli di età compresa tra i 30 e i 39 anni ha dichiarato la stessa cosa. Per il terzo anno consecutivo, gli acquirenti della fascia di reddito più bassa sono stati i meno propensi ad acquistare periodicamente pomodori biologici e quelli della fascia di reddito più alta sono stati i più propensi ad acquistare il prodotto biologico. Le famiglie con bambini erano più propense a scegliere sempre pomodori biologici rispetto a quelle senza bambini. L’anno scorso le famiglie con due figli erano le più propense ad acquistare pomodori biologici; quest’anno sono state le famiglie con un solo figlio ad essere le più propense ad acquistare. I consumatori afroamericani erano più del doppio più propensi a scegliere sempre pomodori biologici, con quasi tre su dieci che dicono di aver optato per il biologico a volte nel 2020.

(Visited 224 times, 1 visits today)
superbanner