Aziende

Agripat, il nuovo presidente è Matteo Todeschini

AgriPat
Redazione
Autore Redazione

Todeschini sarà affiancato per la prima volta da due vice presidenti, Massimo Cristiani e Luca Mattei, anch’essi eletti all’unanimità

È Matteo Todeschini, classe ’72, bolognese, il nuovo presidente di Agripat. L’organizzazione di produttori nata dalla confluenza dei soci di ASSOPA ed A.P.P.E., dopo il consiglio di amministrazione che si è riunito lo scorso 1 febbraio, ha eletto Todeschini, titolare di un’azienda agricola a Budrio con indirizzo orticolo, alla guida dell’organizzazione che rappresenta un totale di 1.000 produttori, di cui 279 associati direttamente e 721 associati a cooperative socie.

Matteo Todeschini

Matteo Todeschini

Una realtà importante che nel 2018 ha prodotto circa 87.900 tonnellate, per un valore complessivo di circa 24 milioni di euro, comprensivi di prodotto per l’industria e per il mercato fresco, commercializzati direttamente e per il tramite delle cooperative associate. 

Todeschini sarà affiancato per la prima volta da due vice presidenti, Massimo Cristiani e Luca Mattei, anch’essi eletti all’unanimità. “Ringrazio i soci e i componenti del CdA per avermi dato fiducia e la possibilità di portare l’Associazione verso nuovi obiettivi e traguardi. Metterò a disposizione di Agripat – ha dichiarato Matteo Todeschini – la mia esperienza e il mio impegno nell’ottica di rinvigorire i rapporti tra l’associazione ed i suoi soci, intensificare il dialogo tra il mondo della produzione ed il mercato, progredire in materia di programmazione e innovazione, dedicare particolare attenzione alle politiche di filiera.”

Scrivi un Commento