X-Farm_topnewsgenerale_22nov-12dic
Aziende

Pomodoro Pachino, al via il “Progetto Produttore”

Pomodoro di Pachino Igp
Avatar
Autore Redazione

Salvatore Lentinello: “Vogliamo che l’agricoltore possa riconoscere il Consorzio di Tutela Pomodoro di Pachino Igp, come la sua seconda casa”.

Aumentare la base di produttori che aderiscono al Consorzio nonché il numero di prodotto certificato Igp sul mercato. Con queste premesse e obiettivi il Conosorzio Tutela Pomodoro di Pachino Igp ha appena lanciato il “Progetto Produttore”, iniziativa valida fino al 31 dicembre 2018 e che consente di diventare socio velocemente e a costo zero iscrivendosi all’ Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia per ottenere la certificazione a marchio IGP. 

PachinoPomodoro_ProgettoProduttoriIgp“Bisogna rendersi conto che – afferma Salvatore Lentinello, presidente del Consorzio  in un mercato globalizzato con prodotti provenienti da molte altre nazioni, è una grossa opportunità poter garantire che il pomodoro sia ottenuto nella nostra zona nel rispetto del nostro disciplinare. Non dobbiamo fare l’errore di preferire la lavorazione del prodotto convenzionale a quelle del pomodoro a Indicazione Geografica Protetta. Il marchio Igp appartiene al territorio e quindi è di proprietà di tutti i nostri agricoltori. Consorziarsi vuol dire partecipare attivamente alla scelta delle strategie da attuare in termini di tutela e promozione e quindi incidere sulle politiche di valorizzazione del territorio”.

“Per gli agricoltori -aggiunge Sebastiano Dipietro, vicepresidente dei produttori– questo progetto vuol dire avere una chance in più. Una produzione a marchio Igp è considerata di valore aggiunto. Il pomodoro può essere venduto con più facilità e con maggior ritorno economico sul mercato”.

Il progetto del Consorzio ha preso in considerazione anche la categoria dei Confezionatori: per loro abbattimento del 75% della quota di iscrizione. “L’obiettivo –ha dichiarato Giovanni Iuvara, vicepresidente dei confezionatori– è quello di attirare quante più aziende possibili all’interno del Consorzio Igp, creando le giuste condizioni. Il “Progetto produttore” può rappresentare un’ottima possibilità per le aziende in termini di mercato. Ultimamente la grande distribuzione si è dimostrata sempre più interessata al prodotto ad Indicazione Geografica Protetta e questo è il momento ideale per certificare il proprio prodotto”

(Visited 111 times, 1 visits today)