MyFruitTv_WebinarPremium_30sett-18ott
Interpoma_topnews_26set-16ott
Reparto Ortofrutta

Prudenti e pragmatici. Il nostro comportamento al supermercato

ComportamentoSupermercatoIndagine
Avatar
Autore Redazione

I profili dei comportamenti delle famiglie al supermercato. L’analisi di Gfk per Adm. Come saremo in futuro? Sempre a caccia dell’offerta più economica

Pragmatici e prudenti, con un approccio alla spesa razionale, orientati al negozio tradizionale e al piccolo supermercato, sempre alla ricerca del miglior rapporto qualità-prezzo. Questo il nucleo più consistente dei nuovi responsabili di acquisto secondo la ricerca realizzata da GfK per conto di Adm, Associazione della distribuzione moderna, e che è stata presentata in anteprima al salone Marca di Bologna. Tracciando l’identikit del consumatore di oggi, GfK individua i fattori che guideranno il consumatore di domani: prevarrà ancora la ricerca del risparmio economico (54%),  e a seguire la certezza di avere acquistato prodotti validi .

Sono 5 le figure emergenti tra i consumatori: i cacciatori, pari al 15% delle famiglie, i prudenti, pari al 23%, i pragmatici, pari al 21%, i brand fan pari al 23% delle famiglie e gli esperti, pari al 18%.

Pragmatici  e prudenti – che insieme costituiscono il 44% del totale campione – dimostrano un limitato coinvolgimento nell’acquisto, che avviene con alta frequenza e per un importo limitato e sono rappresentate per lo più da persone adulte  e pensionate con limitate risorse culturali e livelli di reddito medio o basso. I pragmatici sono poco attratti dai brand  e mostrano attenzione al prezzo e alle promozioni. I prudenti sono propensi alla ricerca del miglior rapporto qualità-prezzo e definiscono un paniere di fiducia di riferimento stabile e reiterato nel quale sono presenti marche e follower tra cui scegliere sulla base dell’offerta del momento.

Dal lato opposto si trovano i brand fan e gli esperti, insieme il 40% del totale: localizzati principalmente al Nord, hanno elevate disponibilità economiche e dimostrano un forte coinvolgimento nella spesa. Nelle scelte di acquisto, però, hanno comportamenti diversi: i brand fan cercano il meglio indipendentemente dal prezzo, scelgono la grande marca (prodotti leader e premium),  sono attratti da elementi quali il packaging e  la pubblicità. Gli esperti  cercano invece di capire il reale valore dell’offerta senza farsi attrarre dalla notorietà della marca: non hanno preclusioni verso i prodotti premium o la grande marca ma li acquistano, prevalentemente in supermercati e ipermercati, solo se per loro ne vale la pena. È quest’ultima categoria di consumatori che dimostra la più alta propensione a scegliere i prodotti a Marca del distributore che sono ben presenti anche negli acquisti di brand fan rappresentando un  posizionamento di marca a tutti gli effetti. Per finire i cacciatori, la minoranza, sono fortemente orientati al prezzo, scelgono il canale discount e quando frequentano altri punti vendita scelgono prevalentemente prodotti in promozione e i primi prezzi.

(Visited 325 times, 1 visits today)