Ortomad_Superbanner mobile_6-12feb_2023
Orsini e Damiani_top news_6-12feb_2023
La Grande Bellezza_top news aziende_6-12feb_2023
Politiche agricole

Fdi Sicilia: ok riunione con ministro, a Vittoria centro repressione frodi

Avatar
Autore Redazione

Soddisfatti i parlamentari Salvo Sallemi, Salvo Pogliese, Luca Cannata e i concessionari guidati da Giuseppe Zarba

Bene l’incontro con il ministro all’Agricoltura per i parlamentari di Fdi siciliani, i senatori  Salvo Sallemi e Salvo Pogliese  con il  deputato Luca Cannata, che hanno promosso il tavolo ministeriale. Un buon risultato è  stato ottenuto dal mercato all’ingrosso di Vittoria dove sorgerà l’Istituto per le repressioni frodi.

Primo risultato per il mercato di  Vittoria

E’ stata concessa in comodato d’uso dall’amministrazione comunale, l’ex sede del Banco di Sicilia, all’Icqrf (Istituto per le repressioni frodi). Un buon risultato: “La Sicilia diventa  la prima in Italia per sedi. Dopo Palermo e Catania, arriva la sede anche a Vittoria. Alla fattività del progetto hanno lavorato in sinergia con il ministro Francesco Lollobrigida, il senatore Salvo Sallemi che in collaborazione con il sindaco di Vittoria Francesco Aiello, hanno intuito la potenzialità di avere una sede all’interno della struttura, garantendo sempre più la trasparenza e la tracciabilità per poter effettuare con sempre con più efficacia i controlli nei porti ed evitare possibili frodi agroalimentari“. Questa la posizione di Acov (Associazione concessionari ortomercato Vittoria).

Riunione al mercato di Vittoria

Oggi alla consegna dei locali erano presenti oltre il sindaco e il senatore Sallemi  l’onorevole Nello Di Pasquale, il capo dipartimento Nazionale Icqrf  Felice Assenza, il capo dipartimento regionale Felice MattiaGiacomo Galiano del laboratorio di Catania, il presidente di Vittoria Mercati Carmelo Diquattro, l’assessore Anastasia Licitra, i consiglieri Speranza e Vinciguerra e il presidente dell’Acov Giuseppe Zarba che ha sottolineato: “Sono soddisfatto per questa iniziativa  soprattutto nell’aver visto esponenti politici di diverso colore tutti insieme dialogare per il bene comune”.

Controlli per tutelare i prodotti locali

Dopo la cerimonia si è tenuta una riunione nella sede dell’associazione concessionari, dove sono intervenuti il senatore Sallemi che ha parlato della volontà del ministro di realizzare questo progetto a Vittoria e della sua valenza, della cui richiesta si è fatto carico immediatamente perché questo accadesse in tempi brevi. Il senatore ha poi sottolineato la volontà di collaborare con l’amministrazione comunale, per far si che si ottengano sempre più risultati come quelli di oggi. L’onorevole Nello Di Pasquale, inoltre, ha spiegato l’importanza del progetto e del suo valore strategico a tutela delle produzioni locali. Il dirigente regionale Felice Mattia, ha dato ampia disponibilità a collaborare con tutti nel rispetto delle regole; il dirigente nazionale Felice Essenza, invece, ha ribadito l’importanza dei controlli per tutelare i prodotti locali, oltre ad aver fatto chiarezza sulla legge dedicata alle  pratiche sleali, invitandoci a denunciarle.  Giacomo Galiano ha parlato del laboratorio analisi Icqrf  da lui gestito a Catania e dell’importanza che ha sul territorio italiano: il 40% delle analisi nazionali sui prodotti sono eseguiti a Catania.

Zarba: “L’importanza della tracciabilità”

Il presidente dei concessionari del mercato Giuseppe  Zarba ha concluso i lavori, parlando dei nuovi vicini di casa non come un pericolo ma come un’opportunità per garantire sempre più la tracciabilità, la lotta contro le frodi agroalimentari, oltre alla stretta collaborazione che si avrà nell’ambito del progetto Cedisco, a cui si sta lavorando alla sua realizzazione in tempi brevi. Zarba ha voluto ringraziare  personalmente il senatore Sallemi, per l’attenzione che sta dando al  territorio e per l’importante interlocuzione con il
ministro Lollobrigida sui temi agricoli che “ci hanno visto protagonisti a Roma”.

La crisi del settore agricolo siciliano

Fattori climatici e di mercato, ivi comprese concorrenza sleale e frodi alimentari, stanno mettendo in grande difficoltà il settore agricolo siciliano e i produttori locali. Da qui l’avvio del confronto avvenuto ieri tra le rappresentanze delle categorie del mondo agricolo del sud est siciliano e della fascia trasformata e i vertici del ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste. Ringraziamo il ministro Lollobrigida per la grande attenzione riservata al settore”.

Parole dei senatori di Fratelli d’Italia Salvo Sallemi e Salvo Pogliese che, con il  deputato Luca Cannata, hanno promosso e partecipato all’incontro di ieri a Roma sullo stato dell’arte dell’agricoltura isolana.

Le cause della crisi

“Il territorio, attraverso i suoi rappresentanti, ha espresso le diverse cause della crisi in atto: rincari dei costi di produzione, ingresso di prodotto estero, frodi alimentari. Su questi punti il ministero retto da Francesco Lollobrigida ha già pianificato una serie di azioni in primis volte al controllo dei prodotti esteri sul mercato italiano e volte al contrasto delle frodi alimentari, con un potenziamento del personale preposto alle verifiche”.

“Grande attenzione verrà parimenti riservata alla filiera e ai rapporti tra produttori e grande distribuzione nonché alla verifica dell’attivazione di misure di sostegno per il settore. L’interlocuzione si è rivelata assolutamente positiva e proseguirà in termini fattivi e concreti. Di ciò non possiamo che esserne soddisfatti e continueremo a lavorare, in sinergia con il ministro, per difendere l’agricoltura siciliana e le sue eccellenze”, hanno concluso i senatori.

Fonte: Acov – Associazione concessionari ortomercato Vittoria

(Visited 171 times, 1 visits today)
superbanner