Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07
mytropical

Dole lancia la nuova business unit Esotici

La più grande azienda di frutta e verdura del mondo ha presentato al Fruit Logistica la Dole Exotics e il marchio BE Exotic

Dole, la più grande azienda di prodotti freschi del mondo, punta a incrementare le vendite di avocado, mango e altri frutti esotici grazie alla creazione di una nuova divisione, la Dole Exotics, e del nuovo marchio BE Exotic.

La presentazione ufficiale è avvenuta alla recente edizione di Fruit Logistica, appena conclusa. Il marchio Dole comprendeva già la frutta fresca esotica ma la decisione di creare una business unit dedicata riflette il desiderio di ripetere il successo dei prodotti tropicali più tradizionali di Dole. E rispecchia anche l’approccio organizzativo adottato dalla divisione esotica della multinazionale irlandese Total Produce, che l’anno scorso si è fusa con Dole.

“La nostra ambizione è quella di alzare il livello della categoria esotica”, ha commentato Tobias Deil, category director avocado e mango di Dole EMEA. “Crediamo di essere gli unici a poterlo fare, data la qualità della nostra produzione esistente e il nostro impegno a investire di più, l’esperienza dei nostri specialisti globali in frutta esotica, la loro competenza tecnica e la nostra infrastruttura”.

La frutta e gli ortaggi esotici sono già una parte significativa del business di Dole in Europa, ha osservato Deil. “Le nostre operazioni, concentrate nel nostro stabilimento di maturazione e smistamento all’avanguardia nei Paesi Bassi, e che si estendono in tutta Europa, differenziano non solo la nostra gamma di prodotti esotici ma anche i servizi su misura che possiamo offrire”, ha detto.

“Riunire le risorse del nostro gruppo ci permetterà di fornire costantemente prodotti eccezionali, maturati alla perfezione, presentati nel miglior packaging e promossi in modo creativo per coinvolgere, responsabilizzare e ispirare i consumatori”.

Avocado e mango BE Exotic

Da qui la scelta di lanciare il nuovo brand Be Exotic che, come spiega Tobias Deil, “parlerà al consumatore in modo contemporaneo e innovativo. Il nostro packaging avrà un impatto straordinario a scaffale mentre, nel promuovere il brand, incoraggeremo i consumatori ad abbracciare il loro spirito più avventuroso provando qualcosa di nuovo”.

BE Exotic sembra un brand individuale, benché strettamente collegato all’identità di Dole, che certo non ha bisogno di presentazioni. Secondo Deil, “È una combinazione vincente che crediamo risuonerà con i consumatori nei mercati di tutta Europa”. A livello organizzativo, la divisione Dole Exotics ingloberà il business europeo pre-esistente Total Exotics.

Potenzialità inespresse

Da tempo Dole riteneva di non avere colto tutte il potenziale della categoria, in particolare quello di avocado e mango. “Creando un’unità su misura dedicata alla coltivazione, all’approvvigionamento, alla maturazione e alla commercializzazione di prodotti esotici, il nostro chiaro intento è quello di mettere in campo la portata collettiva, le risorse e l’esperienza tipicamente associate alle banane e agli ananas Dole per offrire un vero punto differenziante alla frutta esotica dei negozi, in Europa e oltre”, ha fatto sapere l’azienda in un comunicato.

Integrando la produzione del gruppo con l’approvvigionamento di terzi, il nuovo ramo esotico di Dole offrirà “la sicurezza associata alla sua catena di approvvigionamento integrata verticalmente, un percorso semplificato verso il mercato e la capacità interna di assicurare le migliori pratiche agronomiche e sostenibili dal campo alla tavola”.

(Visited 111 times, 1 visits today)