webinar_pomodori_topnews_27/06-04/07

In estate è meglio bio

Test tedesco incorona pesche e nettarine bio

Greenpeace ha richiamato l’attenzione dei media tedeschi sugli antiparassitari presenti su pesche e nettarine convenzionali. Il laboratorio di analisi incaricato per il test sulla frutta estiva ha infatti trovato residui in 31 dei 32 campioni esaminati. Residui di sette differenti prodotti chimici sono stato individuati in 28 campioni di pesche e nettarine coltivate convenzionalmente. 3 dei 32 campioni hanno raggiunto o ecceduto i limiti di legge. Notizie più incoraggianti vengono dalle verifiche effettuate su frutta e verdura biologiche nell’ambito del progetto “Monitoraggio di frutta e verdura nel settore alimentare biologico” finanziato in Germania dal Ministero della Agricoltura. Le pesche, le nettarine, le albicocche e le prugne hanno raggiunto risultati eccellenti in laboratorio: tutti i 58 i campioni di drupacee erano perfetti. Il progetto condotto dall’associazione tedesca per la salute BNN (Bundesverband Naturkost Naturwaren) dall’estate 2003 ha esaminato quasi 900 campioni. I laboratori hanno rilevato i residui soltanto nel 6% circa dei campioni e comunque decisamente sotto i limiti legali. Di ogni residuo trovato sui prodotti durante il monitoraggio condotto da BNN sono state ricercate le cause, ottenendo in questo modo una garanzia della qualità in ogni passaggio. Un altro obiettivo del progetto è stato quello di raccogliere in modo sistematico i dati di frutta e verdura prodotte con metodo bio.

Metodologia e risultati del progetto sono disponibili (in tedesco) su: www.bnn-monitoring.de/monitoring/projekt.html

(R.tti)

(Visited 10 times, 1 visits today)