VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

Avocado: aumenta il fabbisogno europeo

Il vecchio continente ne è diventato il maggior importatore

Negli ultimi 10 anni il consumo di avocado in Europa è aumentato significativamente, in modo particolare in Francia dove si è passati da 400 a 1500 grammi pro capite. L’incremento non è così rilevante in tutti gli stati, ma le importazioni hanno, comunque, subito un aumento del 40%, questo anche perché l’unico produttore su scala commerciale dell’Unione è
la Spagna, la quale non riesce a far fronte all’intera domanda comunitaria. Questo è quanto emerge da uno studio intitolato “Analysis of the Avocado in the European Union”, che mette a disposizione degli esportatori attuali e futuri i dati e le informazioni più importanti relativi al mercato dell’avocado a livello mondiale, con un’attenzione particolare a quello europeo. L’analisi tocca temi quali: le caratteristiche essenziali e i volumi
della domanda europea (importazioni intra ed extracomunitarie),
soffermandosi sulle forniture provenienti dall’America Latina; la
differenza tra i prezzi della frutta convenzionale e biologica; i canali commerciali, la logistica indicando le più grandi aziende attive in questo settore. Non mancano le informazioni sui nuovi requisiti e regolamenti per l’importazione di prodotti freschi; le prospettive di sviluppo del mercato dell’avocado e i suoi trend, fondamentali per chi è già o vuole entrare nel mercato.

(la.be.)

(Visited 13 times, 1 visits today)