superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

Consumo di surgelati in crescita

Il fatturato del 2002 è stimato in quasi 4 miliardi di euro.

Rimini, 14 Febbraio 2003

SURGELATI: UN SETTORE IN CRESCITA COSTANTE
Consumati dal 24% delle famiglie

Anche i surgelati trovano spazio alla MIA – la Mostra Internazionale dell’Alimentazione che si tiene alle Fiera di Rimini dal 22 al 26 febbraio 2003 a dimostrazione del ruolo crescente che vanno assumendo nel comparto alimentare. A loro è dedicata la 7° edizione di FRIGUS.

Lo attestano, del resto, i dati sui consumi che sono in costante crescita. Anche nel 2002, secondo le prime elaborazioni dell’Istituto Italiano Alimenti Surgelati (IIAS) la domanda è aumentata di oltre il 3% rispetto al 2001 quando ne furono consumati complessivamente per 713mila tonnellate. Anche nel 2002, pertanto, si è confermata quella tendenza alla crescita che è ormai una costante da oltre vent’anni sulla scorta dell’evoluzione delle abitudini alimentari degli italiani.
Sempre più i surgelati, infatti, sono percepiti come alimenti che rispondono alle moderne esigenze di consumo oltre che a soddisfare il concetto di salubrità.
La rapidità nella preparazione dei cibi e l’elevato standard qualitativo sono, insomma tra le componenti vin-centi di questo mercato, che nel corso del 2002 ha ulteriormente rafforzato le proprie posizioni. Se infatti nel 2001 le famiglie acquirenti erano state 4,8 milioni, l’anno scorso hanno superato i 5 milioni, con una penetrazione assoluta, intesa come il rapporto tra le famiglie acquirenti e l’universo italiano, che supera il 24%.
Nell’ambito della complessiva offerta di alimenti surgelati, inoltre, mentre quelli tradizionali al naturale vedono una domanda sostanzialmente stabile, sono in significativo aumento quelli delle seconde lavorazioni, le preparazioni miste e i cosiddetti piatti pronti. Buone sono state anche nel 2002 le performances dei primi piatti pronti all’uso che l’industria presenta in sempre nuove preparazioni e varietà, mentre i contorni ricettati vegetali hanno fatto registrare un incremento di oltre il 15%. Pure in aumento risultano gli ortaggi (+5,1%) e le patate (+5,3%). Peraltro proprio ortaggi e patate rappresentano oggi circa il 60% dei consumi totali di alimenti surgelati in Italia.
Focalizzando l’attenzione sul trend che caratterizza i principali segmenti del settore ortaggi possiamo notare che zuppe e minestroni hanno avuto nel corso del 2001 un aumento a volume di oltre il 5%; tra i vegetali naturali troviamo al primo posto i piselli, con un tasso di crescita pressoché simile a quello più sopra ricordato (5,1%) e, subito dopo, gli spinaci con un in-cremento di oltre il 4%. In incremento anche il consumo di pizze e altri alimenti da forno Buono anche l’andamento della domanda di pesce che nel 2001 per il
segmento molluschi e crostacei ha registrato un aumento del 10,3% sul 2000.
Resta invece ancora difficile la penetrazione di mercato delle carni surgelate.
(…)
Il comparto dei surgelati vede attiva in tutta Italia una settantina di imprese che occupano oltre 6mila addetti.

(Visited 19 times, 1 visits today)
superbanner