Ingrosso

Mercato di Milano: +6% gli accessi rispetto a 7 giorni fa

Avatar
Autore Redazione

Sogemi rimanda al 30 giugno 2020 il pagamento dei canoni di concessione ai titolari di punto vendita

L’attività del mercato di Milano di oggi, giovedì 2 aprile, registra 2.782 accessi complessivi (+6% rispetto alla settimana scorsa) di cui: 1.001 acquirenti professionali (+9%); 253 trasportatori merce, (-2%); 119 su 162 grossisti aperti. Si conferma l’apertura del comprensorio per operatori professionali in possesso di tessera di accesso individuale Foody.

In considerazione dell’impatto economico della emergenza epidemiologica sull’attività degli operatori, Sogemi, società di gestione del mercato, ha deliberato di concedere ai titolari di punto vendita dei mercati all’ingrosso una dilazione al 30 giugno 2020 del pagamento dei canoni di concessione in modo da sostenere la continuità dell’attività.

Non si registrano criticità nell’approvvigionamento e nella distribuzione della merce agroalimentare, nessun provvedimento limita la circolazione dei prodotti agroalimentari sul territorio italiano.

Sogemi, società di gestione del mercato, mantiene in vigore le misure straordinarie di controllo degli accessi e il presidio igienico-sanitario: accesso di mezzi, persone e merci esclusivamente a soggetti con titolo identificativo; flussi in entrata regolati per evitare ogni assembramento; svolgimento esclusivo di attività essenziali per il mercato e la logistica alimentare; rafforzamento dei presidi igienico sanitari con presenza fissa di personale medico sanitario e veterinario; igienizzazione e sanificazione giornaliera delle aree mercatali; obbligo degli operatori di osservare regole comportamentali che agevolino il funzionamento, la pulizia dei luoghi, la sicurezza igienica ed il controllo del mercato; sospensione precauzionale dell’apertura del mercato al pubblico.

Come di consueto tutte le eccedenze delle derrate alimentari sono state donate al Banco alimentare e pane quotidiano.

(Visited 38 times, 1 visits today)