Interpoma_topnews_1ago-11sett
In sintesi

Yello: nuovo sito web e settimane gialle per i grossisti

Avatar
Autore Redazione

In questo avvio di 2022 la mela è protagonista di alcune iniziative a supporto della campagna di commercializzazione

Fino a venerdì 4 febbraio gli operatori dei mercati all’ingrosso di tutta Italia sono invitati ad acquistare le mele yello e ad arricchire il loro l’assortimento con una varietà sempre più apprezzata dai consumatori, ricevendo supporto attivo dai partner distributivi.

Le settimane gialle

Le settimane gialle sono una delle tante nuove iniziative rivolte agli operatori del settore e al consumatore finale, che stanno caratterizzando la stagione commerciale di yello in questo inizio di 2022. L’innovativa mela a buccia gialla della varietà Shinano Gold è coltivata e distribuita dai Consorzi altoatesini Vog e Vip dal novembre 2016 e di anno in anno ha conquistato sempre più spazio grazie alle sue caratteristiche particolarmente distintive, a partire dall’inconfondibile buccia gialla, la sua forma sferica, la polpa croccante e succosa e un elevato grado Brix.

“Si tratta di un’operazione che abbiamo chiamato Settimane gialle e va incontro alle richieste degli operatori dei mercati all’ingrosso, sempre alla ricerca di prodotti originali e distintivi – commenta Klaus Hölzl, responsabile vendite del Consorzio Vog – Yello anche quest’anno si è contraddistinta, appena arrivata sul mercato a partire dalla metà di novembre, grazie a una qualità premium e alla presenza di caratteristiche organolettiche che la rendono particolarmente riconoscibile dai consumatori finali: l’inconfondibile buccia color giallo alabastro, la sua elevata dolcezza e un’aromaticità intensa e leggermente esotica, con profumi che ricordano l’ananas e la scorza di limone”.

Un rinnovato sito web

La grande esperienza di gusto che yello è in grado di garantire è veicolata anche grazie ad una serie di iniziative che hanno l’obiettivo di raccontare le peculiarità di questa mela, a partire dai video diffusi attraverso LinkedIn, un canale social molto frequentato da tutti i professionisti del settore. Nuovi contenuti, inoltre, sono presenti anche nel rinnovato sito internet di yello che svelano molti dei segreti che consentono a questa mela di essere così speciale.

“Il nuovo sito di yello ci consente di illustrare al consumatore finale tutte le peculiarità di questa mela, originaria del Giappone, ma che in Alto Adige ha trovato le condizione ideali per sprigionare tutti i suoi fantastici aromi – spiega Benjamin Laimer, responsabile marketing del Consorzio Vip – Abbiamo affidato all’autentico e genuino racconto di due agricoltori che hanno scelto di coltivare yello, Hubert Steier in Valle Isarco e Erwin Blaas in Val Venosta, il compito di spiegare perché questa mela è così unica e speciale”.

La produzione 2021

Quest’anno yello è presente sul mercato con 2.100 tonnellate, circa il 45% in più rispetto alla scorsa stagione, per la prima volta anche con una produzione biologica di circa 5 tonnellate in grado di completare così l’offerta di questa innovativa mela club, disponibile fino al mese di aprile.

Fonte: Yello

(Visited 46 times, 1 visits today)