superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic
In sintesi

Conclusi i Pink Lady Days

Avatar
Autore Redazione

Lezioni in frutteto, giochi interattivi, visite guidate e una deliziosa merenda a base di mele. Partita la campagna della mela club

Pink Lady, la mela dal bollino a forma di cuore, rinnova l’esperienza dei Pink Lady Day rivolta a studenti, famiglie e stakeholder e “riapre” anche quest’anno le porte dei propri frutteti, approfittando del momento clou della stagione, quello della raccolta delle famose mele dalla polpa croccante e succosa e dalla colorazione inimitabile.

Intenso e istruttivo, ricco di iniziative e degustazioni, il Pink Lady Day è diventato un appuntamento molto atteso, che chiama a raccolta gli estimatori della mela e consente ai produttori di mostrare quanta passione e dedizione vi siano nel quotidiano per coltivare e prendersi cura di un frutteto Pink Lady. Le giornate diventano anche l’occasione per condividere le informazioni relative alla filiera Pink Lady e comunicare anche ai giovani e ai bambini i valori e gli impegni dichiarati da Pink Lady nella sua carta programmatica.

L’iniziativa Pink Lady Day coinvolge frutteti di tutta Europa negli stessi giorni: è iniziata il primo novembre e si concluderà in questa settimana. Anche i produttori italiani hanno deciso di dedicare momenti preziosi nei giorni della raccolta, per accogliere i visitatori. Di seguito gli appuntamenti più significativi.

Gli appuntamenti nelle aziende

L’azienda Cico Mazzoni ha scelto la modalità in streaming per dialogare con 100 alunni di una scuola media del proprio territorio, l’Istituto Comprensivo “Don Chendi” di Tresigallo (Ferrara) e raccontare non solo il progetto Pink Lady, ma anche il suo potenziale in termini occupazionali. A fine incontro ai ragazzi hanno partecipato a un cruciverba interattivo e gustato una merenda a base di mele Pink Lady fresche appena raccolte dall’azienda agricola Mazzoni e dai produttori conferenti alla Op Cico, di Polpa di mela Pink Lady “Frullà”, gentilmente offerta da Natura Nuova e di succo di Pink Lady fresco offerto da Ortoromi.

Si è tenuta invece direttamente in frutteto la lezione promossa da Granfrutta Zani dedicata agli studenti dell’Istituto Agrario “Persolino-Strocchi” di Faenza (Ravenna) e tenuta da un tecnico di campagna del team Pink Lady. I ragazzi hanno potuto conoscere, tra gli altri argomenti, le tecniche di coltivazione, la biodiversità nel frutteto, la sostenibilità economica e sociale garantita dal progetto Pink Lady. Dopo la lezione gli studenti hanno osservato il momento della raccolta in frutteto e incontrato direttamente un produttore che ha risposto ai loro quesiti.

Alla Salvi Unacoa il Pink Lady Day è stato distribuito su tre giorni e ha coinvolto due strutture differenti: il centro di confezionamento Afe di Ferrara e il frutteto di mele Pink Lady della Società Agricola Gaia di Voghenza (Ferrara). I produttori di Pink Lady associati alla filiera, i vivaisti e i distributori autorizzati si sono messi a disposizione per raccontare a classi di quinta elementare della provincia di Ferrara l’impegno che sta dietro alla bontà della mela Pink Lady, precisando i valori fondanti del progetto, quali il rispetto per la natura, l’equità e la collaborazione per e tra tutti i protagonisti della filiera.

Minguzzi ha scelto di ospitare i piccolissimi, ovvero i bambini della scuola materna di Alfonsine (Ravenna), che si sono recati in frutteto e hanno simulato una vera e propria raccolta delle mele per iniziare il percorso di avvicinamento al mondo della coltivazione di un prodotto buono e sano. Alla fine, la merenda per tutti a base di mela Pink Lady.

Fonte: Pink Lady

(Visited 100 times, 1 visits today)
superbanner