Arcadia_top news_15-22aprile_2024
Eventi e Fiere

Marca, cosa presentano le aziende espositrici

Avatar
Autore Redazione

Tante le novità nei diversi segmenti, dalla ricerca varietale alla IV gamma, passando per il packaging

Tante le novità tra gli stand di Marca (Bologna, 16-17 gennaio 2024), dalla ricerca varietale alla IV gamma, passando per il packaging.

Bayer a Marca Fresh con Signor Datterino

Nuovo appuntamento con Signor Datterino, il progetto brand consumer promosso da Bayer che si rivolge direttamente al consumatore e coinvolge tutti gli attori della filiera, dall’agricoltore al retailer per dare valore all’intero segmento del datterino.

Lanciato lo scorso anno con grande successo, Signor Datterino è presente per la prima volta con lo stand dedicato (padiglione 29 stand E/69) a Marca Fresh, il format esclusivo incentrato sull’innovazione sostenibile in ortofrutta che si svolge nell’ambito di Marca.

Signor Datterino vuole comunicare al consumatore qualità, trasparenza della filiera e made in Italy attraverso un mini frutto dalla particolare forma a dattero, di un rosso brillante e dal gusto unico.

Il datterino è infatti un pomodoro molto amato dal consumatore; come confermato dalla web survey sviluppata dalla società di ricerca Totenext su un campione di 1.235 soggetti. Oltre la metà degli intervistati dichiara un consumo continuativo di pomodoro datterino durante tutto l’anno e non solo nei mesi estivi. Il datterino è inoltre considerato un pomodorino “smart” che viene gustato sia in insalata che come snack/aperitivo.

Bayer sarà inoltre presente al convegno Focus Gdo: l’esperienza d’acquisto tra assortimento e contenuti. Il ruolo del reparto ortofrutta alla luce delle nuove sfide di mercato, organizzato da SG Marketing in collaborazione con myfruit. L’evento si terrà domani mercoledì 17 gennaio alle ore 11:30 nella Agorà Piazza dei freschi MarcaFresch. Tra i relatori Monica Merusi, marketing lead vegetables di Bayer Crop Science che illustrerà nel dettaglio il progetto Signor Datterino.

“Questo progetto è nato con l’obiettivo di offrire ai consumatori un prodotto di alta qualità, disponibile tutto l’anno e soprattutto ben riconoscibile. Abbiamo iniziato collaborando con una delle insegne più importanti nel mercato nazionale ed alcune eccellenze tra le aziende di produzione orticola italiane. Dato gli ottimi risultati ottenuti, la collaborazione è stata estesa oggi a tre insegne principalmente al centro/nord con una presenza su oltre 270 store. In nove mesi sono state vendute circa due milioni di vaschette”, afferma Mauro Ferrari, country commercial lead vegetables di Bayer Crop Science.

La strategia 2024 prevede di allargare l’offerta di Signor Datterino ad altre insegne per coprire la parte Sud e Isole, contando su almeno tre nuove insegne. Un altro obiettivo è quello di intensificare il controllo della filiera, attraverso il lavoro attento del nostro partner Sata, per garantire sempre più qualità ai consumatori ed ai partner di tutta la filiera.

“Con Sata vorremmo attivare anche un protocollo green, per un prodotto sempre più sostenibile e in linea con le attuali esigenze degli agricoltori, della Gdo e del consumatore italiano. Oltre a ciò, abbiamo intenzione di prevedere la versione nichel free con un’etichetta dedicata. In questo modo speriamo di rendere disponibile il pomodoro datterino anche a chi soffre di queste intolleranze o allergie. Insomma, tanti progetti, sicuramente ambiziosi, ma il successo riscontrato sino ad oggi ci dà la spinta per continuare a crederci con tutta la passione possibile”, conclude Ferrari.

Vip, consumatori sempre più consapevoli e attenti

Vip si presenta con il suo stand (D/65, padiglione 29, Agorà Marca Fresh) a Marca by Bologna Fiere con una proposta in grado di rispondere alle esigenze di un target sempre più attento e consapevole.

Il portfolio varietale offerto dal Consorzio delle Cooperative ortofrutticole della Val Venosta permette di coprire il mercato 12 mesi all’anno con la mela giusta per ogni periodo e, aspetto anche importante, di soddisfare una molteplicità di gusti dei consumatori, ognuno dei quali può trovare la sua mela preferita. Ma Vip sa bene che, accanto al prodotto, un altro elemento è fondamentale per il consumatore: il packaging, in grado di fare la differenza all’interno dei reparti ortofrutticoli della Moderna Distribuzione. Per questo, Vip porta in fiera il nuovo packaging Premium dedicato alle mele biologiche, il primo di questo tipo nel mondo delle mele.

È infatti 100% carta, per una scelta green che risponde alle aspettative di clienti e consumatori sempre più sensibili ai temi della sostenibilità ambientale e 100% stampabile, dando la possibilità di inserire contenuto informativo su tutta la superficie, importante per un pubblico sempre più consapevole e attento, desideroso di conoscere quanto più possibile sul prodotto e la sua origine. Dotato di una rete in lino, rende ben visibili le mele all’interno della confezione e le mette in primo piano, permettendo ai consumatori di farne assaporare qualità e freschezza ancora prima dell’assaggio. Leggerissimo, non pesa né sull’ambiente né nella borsa della spesa. È dotato del Qr code associato al progetto Biography che, scansionato, porta il consumatore sulla pagina web dedicata al contadino “che ha scritto la storia” delle mele che sta per gustare.

“La confezione ha un ruolo cruciale nell’impatto dell’ortofrutta sul consumatore – afferma il responsabile marketing di Vip Benjamin Laimer – e un packaging Premium come questo è in grado di attirare l’attenzione e rispondere alle aspettative del consumatore in termini di innovazione, sostenibilità e contenuto di informazione”.

Marca è ancora una volta per il Consorzio l’occasione per rinsaldare il rapporto con la Gdo, strategicamente cruciale sia per quanto riguarda i prodotti a marchio Vip Val Venosta, sia per quanto riguarda quelli a marchio del distributore, che spesso si fanno essi stessi portatori d’innovazione e qualità. Afferma infatti il manager: “In Vip riteniamo essenziale la collaborazione con la grande distribuzione, che per noi è un vero e proprio partner. La nostra crescita va di pari passo con la loro, si vince insieme”.

Spreafico presenta le novità di IV gamma

Spreafico Francesco & F.lli, leader del settore ortofrutticolo da oltre 65 anni, per rispondere alle esigenze del consumatore, amplia l’assortimento della IV gamma con tre nuove linee: linea benessere, linea snack e linea snack bambino. Le novità si sommano alle diverse referenze già presenti sul mercato che offrono un ampio assortimento di frutta di prima scelta, accuratamente lavata, selezionata, tagliata manualmente e confezionata in pratiche confezioni per essere consumata e gustata in ogni occasione.

Lo sviluppo delle nuove linee è stato condotto in parallelo al processo di rebranding, con l’obiettivo di segmentare il mercato e proporre la frutta pronta con una nuova chiave di consumo, analizzando i trend del momento e le richieste di un consumatore sempre più attento ed esigente.

Alla base dell’ideazione delle tre linee, infatti, c’è stato uno studio approfondito da parte del Gruppo della categoria IV gamma e di come è percepita dai consumatori finali. Il progetto è nato dalla volontà dell’azienda di sviluppare una categoria ad oggi ancora dal potenziale inespresso. Proprio per questo motivo, Spreafico ha individuato tramite un percorso di ricerca sul consumatore, segmenti specifici di mercato che rispondono a determinati bisogni (naturalità e freschezza, benessere e snack) con l’obiettivo di realizzare linee di prodotto che sappiano soddisfare tali necessità.

Le tre nuove linee sono concepite per incontrare i nuovi trend di consumo e abbracciare uno stile di vita per chi vuole coniugare salute e gusto.

La linea benessere è composta da tre macedonie di frutta fresca pronta al consumo ad alto contenuto nutrizionale: vitamina C, vitamina A e potassio. La linea snack offre due referenze: la prima abbina frutta e muesli al cioccolato, la seconda la arricchisce con granola proteica, per essere la pausa spuntino perfetta. La linea snack bambino è ideata per rendere più divertente il consumo di frutta dei più piccoli abbinandola a diversi ingredienti sfiziosi in due diverse proposte: granola al cioccolato o cereali ripieni al cioccolato.

“Con entusiasmo e determinazione, siamo lieti di annunciare il lancio delle ultime novità in famiglia Spreafico. Abbiamo lavorato per portare sul mercato non solo un prodotto innovativo, ma ben tre nuove linee che rappresentano l’impegno verso la qualità e la freschezza, ma anche un passo deciso nel soddisfare le esigenze del consumatore moderno – commenta Raffaele Spreafico, amministratore delegato di Spreafico – La nostra missione è sempre stata quella di offrire prodotti di alta qualità che portino gioia e benessere nella vita quotidiana delle persone. Con le nostre tre nuove linee, siamo certi di raggiungere ancora una volta questo obiettivo e di rivitalizzare la categoria della IV gamma. Guardiamo al futuro con fiducia e riteniamo che queste novità porteranno ulteriore visibilità al nostro marchio”.

Spreafico sosterrà il lancio delle tre nuove linee con diverse attività di comunicazione e di operazioni di visibilità e promozione a punto vendita. Non mancheranno infine iniziative sorprendenti che coinvolgeranno il consumatore finale.

Pro Gest e le innovative soluzioni per il packaging

Pro-Gest, il più importante gruppo cartario italiano, presenta le proprie soluzioni innovative di packaging e nel comparto tissue alla fiera Marca di Bologna: quest’ultimo un settore che, nonostante le difficoltà del mercato globale, registra un incremento del 25% nei volumi complessivamente per la parte carta e converting.

Le aziende Tolentino Tissue e World Cart, insieme alle cartiere Pro-Gest, che producono carta tissue per un volume pari a circa 120mila tonnellate l’anno, proseguono la crescita in un periodo che si preannuncia ancora instabile nel mercato degli imballaggi. Un risultato che dimostra la solidità e la capacità di adattamento del Gruppo alle dinamiche in continua evoluzione del comparto. La business unit tissue, composta da cartiere e converting, ha rappresentato il 17% dei volumi del totale del Gruppo nel 2023.

Una forte spinta nel settore risale al primo periodo Covid e post pandemico. In seguito, durante la crisi energetica del 2022, l’azienda ha adottato una strategia proattiva e collaborato con clienti e grande distribuzione organizzata in modo trasparente, rendendo la clientela partecipe delle dinamiche in atto. Il mercato delle private label ha reagito diminuendo a volte i margini con l’obiettivo di preservare i rapporti con i consumatori e acquisire quote di mercato. Questa strategia ha rappresentato una risposta efficace alle esigenze del mercato europeo e ha portato a un costante aumento delle commesse negli ultimi tre anni.

Valentina Zago, a capo della comunicazione e responsabile del comparto packaging food contact & take away di Pro-Gest, ha commentato: “Non stiamo vivendo momenti facili per i consumi e quindi per il packaging in generale, ma possiamo dire che in un contesto in costante evoluzione caratterizzato da scenari di tensione geopolitica che influenzano i mercati, la nostra strategia mira a costruire una leadership nel settore tissue con le nostre linee a marchio e le private label, attraverso dinamicità e flessibilità. Siamo entusiasti di presentare a Marca Bologna le soluzioni più innovative e complete in termini di packaging, borse in carta, vaschette e plateaux per l’industria alimentare e la Gdo e di continuare a offrire ai nostri clienti servizio e prodotti di qualità che rispecchino le loro esigenze. I numeri del 2023 sottolineano come l’imballaggio tradizionale soffra della contrazione dei consumi generali, il take-away si stia ridimensionando ai volumi pre 2020 e il comparto tissue viva un momento di importante affermazione per il nostro Gruppo”.

Fonte: Bayer – Spreafico – Pro-Gest

(Visited 108 times, 1 visits today)