Pink Lady_top news_10-23giu_2024
Eventi e Fiere

International award, the winner is Tatayoyo di Rijk Zwaan

Secondo classificato a Berlino Ideal melons di Syngenta, terza la salsa Brocomole della spagnola Y si de Bouquet

Ieri, nell’ultimo giorno di fiera sono stati assegnati i Fruit Logistica international award.
Quest’anno ha vinto l’olandese Rijk Zwaan con il peperone Tatayoyo.
Al secondo e terzo posto, rispettivamente, Syngenta – con una versione innovativa del melone Cantalupo – e ¿Y si? de Bouquet, con una versione rivisitata e più sostenibile della salsa guacamole.

In gara nuove varietà di orticole, vertical farming, soluzioni di intelligenza artificiale.

Il vincitore

Tatayoyo è il nome del marchio di peperoni di Rijk Zwaan che si distingue per il sapore intenso e distintivo che deriva dai peperoni selvatici.

“Siamo molto lieti di aver vinto il Fruit Logistica innovation award per la terza volta – ha dichiarato Heleen van Rijn-Wassenaar, specialista in marketing e sviluppo aziendale di Rijk Zwaan – Fin dall’inizio il nostro obiettivo è stato di creare un peperone che fosse al tempo stesso dolce, saporito e aromatico”.

“Dieci anni fa abbiamo iniziato a coltivare i peperoni fino a quando il gusto, il colore e le dimensioni non hanno soddisfatto le nostre aspettative – ha aggiunto Bianca van Haperen, produttore – Ora abbiamo un prodotto che convince anche i consumatori”.

Secondi sul podio

Al secondo posto Syngenta con Ideal Melons e la sua funzione Harvest indicator. Si tratta di un’innovazione in attesa di brevetto il cui valore aggiunto è la segnalazione, in ogni fase del processo produttivo, del momento ideale per raccogliere, spedire, immagazzinare, mettere a scaffale il prodotto e consumarlo. Una soluzione rivoluzionaria di melone cantalupo.

Medaglia di bronzo

Terza classificata la spagnola ¿Y si? de Bouquet con Brocomole, una nuova alternativa al guacamole. Grazie all’aggiunta di broccoli, si riduce l’impronta di carbonio della salsa di oltre il 50%, poiché la coltivazione dei broccoli richiede un apporto idrico inferiore rispetto all’avocado. La sala è composta per il 97% da broccoli freschi e avocado.

Gli italiani in gara

In gara anche due aziende italiane: Biometic con Q Eye Smart, lo scanner basato su una piattaforma di Intelligenza Artificiale in grado di garantire una selezione della frutta più accurata e automatica e Oranfresh con OR Apple Juice Fill Up. Si tratta di un distributore automatico self-service che riempie direttamente in bottiglia succo di mela fresco, con una soluzione aggiunta di acqua e acido ascorbico (vitamina C) per prevenire l’ossidazione naturale.

(Visited 305 times, 1 visits today)