superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic
Eventi e Fiere

Fruit Attraction torna a connettere persone (molte)

Il claim “Proud to be Fruit Attraction” funziona. Parte bene la fiera che vuole incrociare idee, commercio e professionisti dell’ortofrutta

Siamo alle solite. E non dispiace.
Non è tanto la puntuale presenza del ministro dell’Agricoltura – in questo caso Luis Planas – a inaugurare la fiera spagnola dedicata all’ortofrutta. E forse non è nemmeno la grande affluenza già dalle prime ore di apertura, con i padiglioni dei Paesi dell’America centro-meridionale (Colombia, Ecuador, Cile, Perù, ma anche del “settentrionale” Messico) letteralmente presi d’assalto.

La 14esima edizione di Fruit Attraction è partita con il piede giusto, perché – malgrado le crisi, gli aumenti dei costi e la guerra in Ucraina – c’è anche e ancora voglia di pensare in positivo. Responsabilmente.

“La nostra presenza al Fruit Attraction, con alcune delle nostre aziende associate, dimostra la volontà di AOA di essere al fianco delle aziende agricole per supportarle ad ampliare i propri mercati. In questi anni difficili – ha dichiarato il direttore della Op AOA e presidente di Italia Ortofrutta, Gennaro Velardo – abbiamo difeso gli interessi dei nostri associati e dei territori a essi collegati. Siamo una Op che opera nelle principali regioni ortofrutticole italiane, valorizzando le peculiarità dei singoli territori. Valorizzare le diversità ci consente di ampliare la nostra offerta di qualità e di accrescere le occasioni per i nostri associati”.

“Servono ottimismo e realismo – ha detto Walter Pardatscher, Ceo di Vog – Usciremo dalla crisi, ma non da un giorno all’altro, serve il contributo di tutti”.

Massimo Delpozzo, chief sales officer di Nord Ovest, ha osservato: “Per noi, e per chi fa export dall’Italia, è la fiera migliore sia per il taglio business, sia perché posizionata all’inizio della stagione, quando le mele sono quasi tutte da raccogliere, i kiwi sono tutti da raccogliere, le compagnie marittime hanno già definito i programmi di nolo e sono in grado di parlare dei prossimi sei/sette mesi con i clienti”.

E per tutti ha riassunto Teresa Diomede, titolare dell’azienda pugliese Racemus: “La migliore edizione mai visitata. Molta gente già dal primo giorno”. Vedremo domani.

(Visited 223 times, 1 visits today)
superbanner