VOG_topnews_18gen-01mar
Eventi e Fiere

Alla scoperta di kikuapplesfair.com

Redazione
Autore Redazione

La prima fiera virtuale aziendale (realizzata da Kiku Apple) ha posticipato al 21 febbraio la chiusura

“Benvenuti nel nostro stand espositivo virtuale Kiku News Talk. Purtroppo la situazione attuale non ci consente di partecipare ad una fiera. Ti invitiamo a un tour virtuale e speriamo che ti piaccia scoprire le nostre varietà e innovazioni.” É con questa frase che Kiku accoglie i propri ospiti nel suo stand fieristico virtuale, il primo ad essere stato ideato e realizzato non da un ente fieristico, bensì da un’azienda privata.

A Kiku News Talk, “fiera” aperta subito dopo la conclusione di Interpoma, ovvero il 21 novembre, si accede solo tramite invito, con visite pianificate e guidate direttamente dai responsabili di Kiku Variety Management e di Braun Vivai. Gli ospiti sono i tanti partner sparsi nel mondo, ma anche breeder, giornalisti, accademici e scienziati. La fiera virtuale nelle prime intenzioni avrebbe dovuto concludersi il 23 dicembre, ma dato l’ampio consenso che sta riscuotendo, tale data è stata posticipata a febbraio 2021, data in cui l’evento si trasformerà in un sito liberamente navigabile da chiunque sia interessato alle novità in campo pomologico.

Kiku Apple è infatti una impresa altoatesina altamente specializzata, che da 30 anni si occupa di sviluppare e produrre cultivar di mele innovative e di alta qualitá, formulando anche la strategia distributiva adatta per il loro sviluppo nei diversi mercati mondiali. In particolare, Kiku è il marchio protetto a livello mondiale di una cultivar di Fuji, le cui piante sono coltivate in più di 30 paesi e i suoi frutti sono disponibili in oltre 50 mercati.

kiku fiera

Jürgen Braun sulla Vespa brandizzata avuta in omaggio da un cliente per l’anniversario di KIKU

“Per via della pandemia – spiega Jürgen Braun, amministratore delegato di Kiku Apple – nel 2020 è saltata la partecipazione ad alcune fiere internazionali, quali Fruit Attraction, che sarebbe stata la nostra terza edizione, e Interpoma, mentre Fruit Logistica è slittata da febbraio a maggio 2021. Un periodo vuoto troppo lungo per noi, abituati a incontrare i nostri partner e a sviluppare relazioni, e poi il 2020 per Kiku è un anno speciale, perché ricorre il nostro 30esimo anniversario e volevamo festeggiarlo con tutte le persone e le aziende di ogni parte del mondo che hanno creduto in noi. Così abbiamo deciso di realizzare un evento digitale tutto nostro, il “Kiku News Talk”, con uno stand collettivo, che ospita entrambe le imprese della famiglia Braun, ovvero Braun Vivai e Kiku Variety Management. L’evento offre ai nostri numerosi partner (oltre 100) la possibilità di fare una camminata e una chiacchierata insieme, visitando i meleti e approfondendo la conoscenza delle nostre diverse mele club e la nostra visione di frutticoltura. Per noi l’obiettivo primario di una fiera è fare rete, curare le relazioni umane, stringere amicizie. Per questo abbiamo bisogno di fare la fiera digitale in autonomia, col nostro stile, dobbiamo essere noi il regista dell’evento. In queste settimane abbiamo gestito 2-3 visite al giorno, prendendoci il tempo necessario per i nostri ospiti, per un totale previsto entro Natale di circa 50 visite guidate”.

Lo spazio espositivo è distinto in 4 aree: la parte vivaistica sotto l’insegna Braun Vivai, la parte dei club brand gestiti da Kiku Variety Management, l’area Sustainability visualizzata con l’albero e l’area Anniversario 30 anni di Kiku visualizzata col pacco regalo.

Per quanto riguarda la sostenibilità, i padroni di casa sottolineano agli ospiti l’attenzione da sempre posta dalla loro R&D alla responsible farming, aiutata sia tramite la costituzione e selezione di cultivar resistenti che necessitano di un minor numero di trattamenti, sia grazie allo studio e all’adozione di packaging realizzati con materiali riciclati e riciclabili.

Delle mele club esposte – Kiku, Crimson Snow, Red Moon, ISAAQ e Swing – le ultime tre cultivar, le più recenti per introduzione, sono infatti ticchiolatura resistenti e facilitano anche l’adozione del metodo di produzione biologica. Sul fronte packaging, per ciascun brand è stata messo a punto una confezione chiusa da 6 frutti interamente in carta, dunque 100% riciclabile, che al contempo consente di visionare il prodotto all’interno, di comunicarlo con info dettagliate e di trasportarlo comodamente.

Per ognuno dei brand gestiti da Kiku Variety Management sono visionabili alcuni video, un’ampia photogallery, la più recente rassegna stampa e il sito dedicato, materiali che permettono al team Kiku di fare un racconto dettagliato agli ospiti dei vari progetti strategici.

Dunque lo stand è molto articolato e l’approfondimento delle varie tematiche espresse avviene in funzione degli interessi specifici del visitatore.

Conclude Braun “Alla fine di ogni incontro mandiamo al nostro visitatore come omaggio una confezione di Kiku Apple Gin, l’innovativo gin a base di mele Kiku prodotto da Roner in occasione dei 30 anni della Kiku Apple srl. Insomma, cerchiamo di mantenere lo stile, il calore e le azioni cortesia che solitamente abbiamo nelle fiere fisiche. Alle quali speriamo di poter tornare al più presto”.

(Visited 40 times, 1 visits today)
MYTECH_bottomnews_30ott-08feb