Pink Lady_top news_10-23giu_2024
Aziende

Il Gruppo La Linea Verde porta a Macfrut la filiera

Avatar
Autore Redazione

Presentato un metodo per sanificare il terreno con un trattamento termico a basso impatto, oltre alle novità 2024 firmate DimmidiSì

La Linea Verde, la società di trasporti refrigerati B&B e l’Organizzazione dei produttori Op Sole e Rugiada che raggruppa le aziende agricole di proprietà del Gruppo La Linea Verde e gli oltre 70 partner di fiducia – si sono presentate a Macfrut per rappresentare il concetto di filiera, dal campo alla tavola. Il gruppo sfrutta la visibilità offerta da questo importante appuntamento per fare focus con gli stakeholder del comparto sull’intero percorso che compie il prodotto dal campo allo stabilimento per la lavorazione, fino alla spedizione e alla consegna. Un processo di produzione che è attentamente monitorato in tutte le fasi per assicurare un prodotto finale di qualità elevata.

Il microonde per il terreno

Il prototipo Mo.Pas (microonde per l’agricoltura sostenibile) è un sistema di geodisinfestazione che riscalda il terreno attraverso microonde con l’obiettivo di abbattere le popolazioni di patogeni terricoli e di erbe infestanti. Più efficiente dal punto di vista energetico e più efficace rispetto ad altre tecniche, questo sistema non utilizza mezzi chimici e ha un basso impatto ambientale. A supportare la realizzazione del progetto come proponente capofila l’Op Sole e Rugiada in collaborazione con l’Università degli studi di Napoli e l’Università degli studi di Bari. Fra gli altri partner Antiga Sardigna e Op Isola Verde.

La fiera è anche l’occasione per far conoscere e assaggiare ai visitatori i nuovi prodotti a marchio DimmidiSì, come gli innovativi Wrap kit, contenenti tutti gli elementi necessari per comporre gustosi wrap, e i kit Insalatona, una soluzione in formato busta composta da insalata e tutti gli arricchitori necessari per gustarsi una ricca insalatona in compagnia. L’obiettivo è proporre sempre nuovi modi per consumare l’insalata, intercettando i food trend emergenti, ampliando i momenti di consumo e andando dunque ad allargare la base di consumatori. Presenti in fiera anche alcune referenze di punta provenienti dallo stabilimento spagnolo de la Linea Verde, a testimonianza  della profondità di gamma e del potenziale di innovazione del gruppo.

Per La Linea Verde la partecipazione a Macfut è strategica per ampliare la rete di contatti, acquisire know how e prendere parte a meeting e incontri. In quest’ottica, nel primo giorno di fiera il direttore qualità de La Linea Verde, Giovanni Roncareggi, ha partecipato alla tavola rotonda L’interazione tra ricerca e industria nel settore della IV gamma, che vedrà alcuni professionisti del settore porre l’accento sull’importanza degli investimenti in ricerca e sviluppo. 

“In quanto leader di mercato, La Linea Verde sente la responsabilità rispetto al ruolo che interpreta in ogni singola area in cui opera all’interno della filiera – agricola, produttiva, logistica – e in cui applica il suo approccio alla ricerca – dichiara proprio Giovanni Roncareggi – Il gruppo è costantemente impegnato nel dare il proprio contributo in Italia e all’estero per il miglioramento continuo, mettendo impegno concreto in nuovi progetti, come la realizzazione del prototipo Mo.Pas o la ricerca varietale, che recentemente ha portato allo sviluppo delle Lattughelle”.

Per Macfrut 2024, La Linea Verde ha deciso di scegliere la soluzione innovativa e sostenibile del progetto Impatto positivo. Nella tre giorni di fiera, il gruppo contribuirà a generare un impatto sociale e ambientale positivo, alimentando il più grande ecosistema circolare italiano, grazie al recupero di prodotti a rischio spreco. Nel concreto, aiuterà le persone in difficoltà con la distribuzione 8mila pasti equivalenti (un pasto equivalente corrisponde a un mix di 500 grammi di alimenti in base ai larn, livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia per la popolazione italiana) ed eviterà emissioni di CO2 per 4mila chili grazie alla donazione, al recupero e al mancato rifiuto dei prodotti.

Fonte: La Linea Verde

(Visited 170 times, 1 visits today)