ConsorzioMelone_topNews_15giu-11set
Reparto Ortofrutta

Il supermercato del futuro secondo Coop

coopsupermercatofuturo

Il 6 dicembre Coop ha inaugurato a Milano il “Supermercato del Futuro” rendendo reali tutte le sperimentazioni che aveva mostrato durante Expo 2015. E il test con la “realtà aumentata” e i totem-touch inizia subito con la prima area che si incontra, quella con frutta e verdura

Monitor che presentano etichette “aumentate” – sollevi un prodotto con una mano e sullo schermo arrivano una serie di informazioni aggiuntive che vanno oltre quanto riportato in etichetta -, totem-touch, dotati di scanner, dislocati in più punti del negozio, che consentono di visualizzare informazioni su tutto ciò che si trova in vendita. Sono forse queste le “attrazioni” più importanti, ma certo non le uniche, del “Supermercato del Futuro” inaugurato da Coop all’interno del Bicocca Village a Milano lo scorso 6 dicembre (qui tutte le informazioni nel comunicato ufficiale di Coop).

L’esperimento, che tanto aveva destato interesse a Expo 2015, è diventato realtà: il supermercato iper tecnologico che avevamo visto all’esposizione universale milanese di un anno fa ha preso definitivamente forma all’interno di 1000 metri quadrati alla periferia est di Milano: prima dell’ingresso al supermercato vero e proprio, ma all’interno dello stesso perimetro di vendita, anche l’area ristoro FiorFood Cibo&Incontri con 120 posti.

L’area – difficile parlare di veri e propri reparti come siamo abituati e vederli nei supermercati classici – frutta e verdura è, anche in questo caso, la prima a presentarsi una volta entrati: di fatto si sperimentano le novità più impattanti del supermercato – realtà aumentata e totem touch – proprio qui, così come nell’adiacente scaffale adibito alla frutta secca.

È questo il futuro? Difficile dirlo. Cambia talmente velocemente il presente, soprattutto in una città in continuo fermento e cambiamento come Milano, che il “nuovo” invecchia a velocità doppia, così come le esigenze dei clienti/consumatori. Certamente, non è un supermercato nel quale si prova l’impellente desiderio di uscire il più velocemente possibile una volta acquistato ciò che serve: l’ambientazione è calda ed accogliente, lo sguardo viene attirato dal grande schermo posto in fondo al punto vendita, gli scaffali bassi agevolano l’acquisto e risultano quasi distensivi. Le premesse, anche a livello di location, per incuriosire un folto pubblico ci sono tutte: siamo a due passi dal polo universitario della Bicocca – il target degli studenti potrebbe essere ideale per questo punto vendita – e all’interno di un contesto anche commerciale, come il Bicocca Village, particolarmente dinamico e affollato, che ospita uno dei cinema multisala (UCI Cinemas) più grandi e frequentati d’Italia.

Galleria Fotografica

Scrivi un Commento

superbanner