Reparto Ortofrutta

Via libera alla fusione Ahold-Delhaize

MergeAholdDelhaize
Redazione
Scritto da Redazione

Dopo il voto positivo degli azionisti in favore della fusione tra i due grandi gruppi della distribuzione Ahold e Delhaize, arriva anche l’approvazione da parte della BCA (Belgian Competition Authority)

I due gruppi della grande distribuzione, l’olandese Ahold e la belga Delhaize, comunicano che la BCA (Belgian Competition Authority) ha dato il permesso a procedere alla fusione annunciata la scorsa estate. La conferma definitiva è legata alla cessione a terzi di un limitato numero di punti vendita in Belgio per assicurare la regolare concorrenza in ogni luogo. Questi disinvestimenti riguarderanno un totale di 13 negozi e sono rappresentati da otto punti vendita della catena di supermercati a insegna Albert Heijn e da cinque negozi di Delhaize in franchising. Inoltre, dovrà essere annullata la realizzazione di un certo numero di progetti futuri già programmati.

I due gruppi affermano che non sono previste chiusure di punti vendita e saranno mantenute invariate, rispettando le leggi in vigore in Belgio, le condizioni contrattuali delle maestranze attualmente in forza. La BCA ha fatto sapere che i negozi oggetto di cessione dovranno essere venduti a compratori capaci di assicurare i mezzi finanziari e con provate capacità professionali necessarie per una efficiente azione di concorrenza. I negozi a insegna Albert Heijn e Delhaize situati in Belgio dovranno continuare ad operare in proprio fino al raggiungimento di tutte le condizioni imposte dall’ente regolatore.

Delhaize Group (Delhaize) e Koninklijke Ahold N.V. (Ahold) avevano annunciato ufficialmente la fusione tra i due gruppi a giugno del 2015 e prevedono il completamente entro la metà di quest’anno. Dopo la fusione, il nuovo mega gruppo avrà un giro d’affari oltre i 50 miliardi di euro, vicino ai top 10 grandi gruppi a livello mondiale. Il via libera della BCA include anche l’approvazione da parte dell’ente che regola la concorrenza in Europa.

Fonte news: Fruitnet

Scrivi un Commento