Aziende

Melinda, annata sempre più difficile, dopo le gelate anche la grandine

GrandineMelindaAdige
Redazione
Autore Redazione

Nella notte tra mercoledì e giovedì scorso una grandinata ha colpito le zone di Livo e quelle sopra Cles. Le prime stime di Codipra sulle pagine de L’Adige

Le gelate di aprile avevano già colpito duramene la Val di Non e i meleti di Melinda, ma ora, dopo la violenta grandinata arrivata nella notte tra mercoledì e giovedì scorso, la situazione sembra ulteriormente compromessa.

A fare un primo punto della situazione, anche se al momento si parla solo di stime naturalmente, è il quotidiano L’Adige che oltre ad interpellare il presidente del noto consorzio melicolo trentino, Michele Odorizzi, definito “amareggiato e quasi rassegnato”, ha raccolto anche l’opinione di Giorgio Gaiardelli, presidente di Codipra, consorzio di assicurazione degli agricoltori trentini.

«Per ora si può fare solo una stima dei danni e si può parlare di centinaia di ettari colpiti e di danni per diversi milioni di euro». Sommando i danni delle passate gelate con quelli dell’ultima grandinata il presidente di Codipra stima «un quarto dei vagoni medi prodotti nella valle».

Insomma, dalle 400 tonnellate annuali classiche, quest’anno tra settembre e ottobre sul mercato potrebbero arrivarne solo 100mila. Pare, per gli agricoltori, esserci qualche buona notizia, però, almeno sul fronte dei rimorsi assicurativi.

Per leggere l’intero articolo dell’Adige, clicca qui

Scrivi un Commento