sorma_topnews_13gen1feb
Aziende

Kiwi, primo container per il Messico di Origine Group

Origine Group kiwi
Redazione
Autore Redazione

Ieri è partito da Genova il primo container di kiwi verso il Messico, nuovo mercato oltremare che si è aperto quest’anno. Il commento di Alessandro Zampagna e Marco Salvi

Sebbene l’export ortofrutticolo non stia riservando grandi soddisfazioni al comparto italiano, come testimoniano anche gli ultimi dati diffusi da Fruitimprese e relativi ai primi nove mesi del 2019, c’è anche qualche buona notizia che arriva sull’apertura di nuovi mercati. È il caso di Origine Group che ieri ha comunicato l’invio del primo container di kiwi verso il Messico in partenza dal porto di Genova.

Alessandro Zampagna e Marco Salvi

Alessandro Zampagna e Marco Salvi

 “Si tratta del nostro primo carico di kiwi di alta qualità verso questo nuovo importante mercato oltremare, che si è aperto da questa campagna – afferma nella nota il direttore generale di Origine Group, Alessandro Zampagna-. Confermiamo così la nostra vocazione  a crescere sui mercati più lontani dove vogliamo essere presenti con la migliore frutta made in Italy”. Positivo anche il commento di Marco Salvi, nelle veste non solo di presidente di Frutimprese ma anche di UNACOA, azienda associata a Origine Group: “Il caso del kiwi per il Messico è un primo successo, ottenuto grazie all’impegno del ministero delle Politiche agricole e del Servizio Fitosanitario Nazionale, ed è importante che venga seguito da altre aperture di nuovi mercati.”

“La campagna del kiwi italiano è partita con buone prospettive sui mercati internazionali – conclude ancora Zampagna – nonostante la produzione non abbondante di quest’anno. L’anno scorso abbiamo superato le 2.000 tonnellate di kiwi dall’Italia venduto sui mercati esteri, quest’anno dovremmo aumentarle significativamente”. Oltre ad Asia e Europa, il Consorzio, che riunisce alcuni tra i maggiori produttori di frutta italiani e cileni, sta sviluppando il mercato al di là dell’Oceano Atlantico. “Oltre a Canada, Stati Uniti e Brasile, l’apertura del Messico ai kiwi italiani rappresenta una opportunità molto interessante. A questo primo anno, dove vanno allacciate le prime relazioni commerciali con i clienti messicani, potrà seguire un periodo di sviluppo importante per il nostro prodotto su un mercato che può richiedere volumi importanti”.

(Visited 77 times, 1 visits today)

Scrivi un Commento