superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

Pesche e nettarine, produzione europea a meno 29%

Europech prevede che la produzione 2003 sarà una delle più basse degli ultimi 10 anni (disponibile aggiornamento)

Europech : Italia in calo, Spagna in aumento

Le previsioni di Europech stimano un calo della produzione europea di pesche e nettarine del 29 %.

Produzione in diminuzione in Italia mentre è in aumento in Spagna.

13.6.3 è disponibile un aggiornamento, gratuitamente su richiesta

COMUNICATO STAMPA CSO

PESCHE E NETTARINE DI ROMAGNA IGP: PARTE L?OPERAZIONE VISIBILITA? CON LA CAMPAGNA 2003 IL CONSORZIO PER LA TUTELA E LA VALORIZZAZIONE DELLA PESCA E NETTARINA DI ROMAGNA IGP PUNTA AD AUMENTARE I VOLUMI DI VENDITA E LA VISIBILITÀ DEL PRODOTTO.

Ferrara, 8 maggio 2003
La nuova annata peschicola in Europa, secondo le ultimissime previsioni di Europech, si prospetta con una delle produzioni più basse degli ultimi 10 anni.
Dai paesi produttori leader in Europa, vale a dire Italia, Spagna, Francia e Grecia si attendono 3 milioni di tonnellate di pesche e nettarine contro i 4 milioni e 200 mila tonnellate dell?anno scorso, pari ad un ? 30%).
In tale contesto, ma confortati dai segnali positivi rilevati sull?interesse e l?apprezzamento che il consumatore oggi riserva alle produzioni tipiche, i Soci del Consorzio della pesca e nettarina di Romagna IGP insistono sulla strada della qualificazione del prodotto attraverso una strategia che fa leva principalmente sulla comunicazione al consumatore.
Queste le linee guida del progetto di valorizzazione 2003 indicate da Franco Albertini, Presidente del Consorzio e descritte al Macfrut da Valtiero Mazzotti direttore del CSO, alla presenza dell?Assessore regionale Guido Tampieri e degli Assessori delle province di Forlì Cesena e di Ravenna, il cuore della produzione peschicola romagnola.
Si parte da un prodotto con requisiti qualitativi certificati e questo è già un elemento di forza. Le pesche e le nettarine di Romagna IGP sono coltivate, infatti, seguendo uno specifico disciplinare messo a punto per favorire ed esaltare qualità, sapore e salubrità dei frutti e un apposito organismo di Controllo riconosciuto dal Ministero certifica il processo.
Le regole del Consorzio di Tutela inoltre impongono la commercializzazione di pesche e nettarine unicamente di calibro superiore (A o AA) , riconoscibili sul punto vendita dall?apposito bollino o dalla confezione personalizzata.
Le pesche e nettarine di Romagna IGP saranno, anche quest?anno, protagoniste di una campagna pubblicitaria diretta al consumatore sulle principali riviste famigliari e femminili, e su importanti network radiofonici nazionali.
La campagna pubblicitaria, realizzata anche con il contributo della Regione Emilia Romagna, consentirà di raggiungere 30 milioni di contatti utili.
In parallelo all?azione pubblicitaria sono in programma altre iniziative promozionali tra cui, un concorso a premi per i negozianti e i consumatori, che prevede la raccolta dei bollini IGP e sarà realizzato in collaborazione con Fida (Federazione Italiana Dettaglianti) ed altre iniziative promozionali volte ad incentivare le vendite ed a penetrare i canali della Moderna Distribuzione.
La scommessa di quest?anno sarà dunque quella di aumentare la visibilità delle pesche e nettarine di Romagna nei punti vendita sia del dettaglio tradizionale che della Distribuzione Organizzata e già si sono registrati i primi segnali di disponibilità di diverse catene italiane.
Oggi sono certificati IGP oltre 3000 ettari di pesche e nettarine di Romagna pari ad una potenzialità produttiva di 30.000 tonnellate di prodotto che rappresentano fin d?ora un?ottima base di partenza per decretare il successo del progetto.

(Visited 9 times, 1 visits today)
superbanner