Pera IGP_top news_16ott-10dic_2023
In sintesi

Fruit Attraction, il bilancio degli operatori

Avatar
Autore Redazione

Soddisfazione per la 15esima edizione. Positivo il riscontro per la presenza del ministro Lollobrigida a Madrid

E’ positivo il bilancio della 15esima edizione di Fruit Logistica per gli operatori italiani.

Fedagro: “Due i concetti chiave: interconnessione e supporto del governo”

“Ancora una volta la rassegna spagnola si riconferma come un momento fondamentale per la categoria dell’ortofrutta mondiale, un appuntamento internazionale per le aziende del settore che vogliono rafforzarsi a livello internazionale ed espandere le proprie attività – ha commentato il presidente di Fedagro Valentino Di Pisa – Durante questi tre giorni di fiera gli associati di Fedagro hanno avuto l’opportunità di svolgere b2b con i propri buyer al nostro stand, incontrare nuovi clienti, ma anche confrontarsi con i vari segmenti della filiera. Sono soddisfatto di affermare che ancora una volta questi eventi rappresentano un modo concreto e operativo di mettere in contatto i vari attori del settore nella promozione del nostro paese all’estero con il supporto delle istituzioni, nazionali e regionali, al fianco degli enti gestori dei mercati rappresentati da Italmercati. In questi giorni infatti si è avuto modo di incontrare e confrontarsi con l’ambasciatore italiano Giuseppe Buccino Grimaldi in Spagna e il ministro Francesco Lollobrigida, in visita a Madrid, che con la sua presenza ha manifestato la vicinanza del governo all’ortofrutta italiana. Per la prima volta un ministro è stato presente al Fruit Attraction, dimostrando la grande attenzione del governo verso il mondo dei Mercati all’ingrosso in quanto asset importante per la filiera e per l’economia del paese, e confermando pertanto le ultime indicazioni emerse grazie all’emendamento proposto dall’onorevole De Meo al Parlamento di Bruxelles. Si è infatti avuto modo di parlare di queste realtà e dei suoi operatori in qualità di players fondamentali nella distribuzione alimentare, ma anche nella logistica nell’ottica di un’evoluzione di queste strutture in piattaforme moderne ed evolute con l’obiettivo di offrire non solo prodotti freschi, di qualità e tracciati, ma anche servizi differenti e innovativi”.

Arancia Rossa di Sicilia Igp: “Il nostro prodotto modello vincente anche all’estero” 

“L’Arancia Rossa di Sicilia ha qualità e numeri per competere sui mercati internazionali. Al Fruit Attraction di Madrid, grazie anche alla presenza qualificata dei nostri consorziati, ho avuto modo di notare con soddisfazione come il nostro modello aziendale, fatto di imprenditori sempre in prima linea nell’avviare personalmente relazioni commerciali, sia molto apprezzato e strategicamente vincente”, così il presidente del Consorzio Arancia Rossa di Sicilia, Gerardo Diana di ritorno dalla fiera spagnola dell’ortofrutta.

“Le aziende italiane, comprese quelle dei nostri consorziati, hanno dato ottima prova e anche il ministro dell’Agricoltura e della sovranità alimentare Francesco Lollobrigida, che ringrazio per la sua presenza in tutti gli stand delle imprese italiane, ha sottolineato come questo approccio tutto italiano nel fare impresa sia un valore aggiunto per il nostro settore – ha aggiunto – I Paesi nostri competitori non dormono. La Spagna, ad esempio, nei primi sette mesi del 2023, ha esportato 870mila tonnellate di arance. Anche l’ortofrutta italiana ha tutto ciò che serve per continuare a essere protagonista sui mercati con qualità, organizzazione e con la forza delle tipicità delle nostre produzioni della filiera delle Dop e Igp di cui l’Arancia Rossa di Sicilia è fiera di far parte”.

Radicchio di Treviso Igp: “A Madrid il punto sui progetti di ricerca”

“Fruit Attraction si è dimostrato un evento internazionale in rapida crescita quale fiera strategica per il radicchio anche grazie al periodo in cui si svolge, proprio all’inizio della stagione produttiva del Radicchio di Treviso Igp e di quello Variegato di Castelfranco Igp – ha affermato il presidente del Consorzio Andrea Tosatto – è stata significativa la presenza delle rappresentanze italiane sia per la visita del Ministro Lollobrigida che per la presenza attenta e costante dell’Ice e del suo presidente Matteo Zoppas. In questa cornice il Consorzio ha, inoltre, usufruito degli spazi messi a disposizione da Fruit Imprese Veneto non è scontato che piccole realtà come le nostre possano da sole trovare la forza per presenziare a questi momenti di confronto con il settore orticolo continentale ed è grazie a queste opportunità che è stato possibile anche partecipare all’evento organizzato dallo stesso Ice presso l’Ambasciata italiana”. 

Messe in luce in questa occasione le attività di ricerca sui temi della sostenibilità in orticoltura avanzate dal Consorzio; iniziative avviate da un paio d’anni, grazie anche ai fondi Csr regionali, che interessano i tre fattori fondamentali della produzione, il seme,  l’acqua, il suolo.

“È una soddisfazione per noi del Consorzio – ha continuato Tosatto – sapere che siamo totalmente in linea con l’Agenda nazionale ed Europea sul tema della sostenibilità e della salubrità delle produzioni e, quindi, della qualità totale del prodotto. L’obiettivo finale è quello di razionalizzare l’uso dell’acqua, ridurre l’uso di prodotti fitosanitari e dare maggiori garanzie a chi ama e consuma questi ortaggi o, meglio, questi Fiori dell’Inverno. Ci interessa che questi progetti di ricerca e che queste sperimentazioni possano diventare fattori di sviluppo per le imprese associate e quindi fare in modo che queste attività diventino buone pratiche diffuse nella filiera produttiva in modo da indicarle nei nostri disciplinari di produzione come auspicato anche da Origin Italia, l’Associazione Nazionale dei Consorzi delle Dop e delle Igp a cui il Consorzio aderisce”.

Girò: “Grande interesse per l’automazione”

 “Il bilancio della fiera Fruit Attraction, per Girò Italia, è stato molto positivo anche quest’anno. Possiamo anche affermare che gli incontri sono stati dettati da un grande interesse rivolto all’automazione robotica, grazie all’acquisizione di Serfruit nel 2022 leader nel mercato ortofrutticolo per impianti di automazione, con un esperienza di oltre 30 anni, ci apre nuove possibilità, per poter trovare soluzioni alle più disparate esigenze dei nostri clienti – ha riferito Franco Locati, responsabile commerciale – Una su tutte la difficoltà che hanno i nostri clienti a reperire il personale, specie per le campagne che richiedono molta mano d’opere per un tempo ristretto, ecco che Girò Italia può diventare un valido partner per trovare soluzioni che risolvano la mancanza di personale e per alleggerire il lavoro di quelli presenti”.

“Sul fronte macchinari, in occasione di Fruit Attraction, la combo Girò-Serfruit ha presentato l’ultima innovazione, la nostra idea di Agv (Auto guided-vehicle), un veicolo atto allo spostamento delle pedane all’interno del magazzino, si muove autonomamente seguendo traiettorie impostate dal nostro Software usando il sistema di guida Lidar-Loc, che consente di generare mappe complete del magazzino e di preparare percorsi senza dover usare binari o guide a terra – ha proseguito – Si muove in totale sicurezza grazie ad un sofisticato sistema di sensori in grado di percepire ostacoli sulla traietoria ed evitarli o fermarsi in tempo utile. Provvisto di una rulliera per caricare la pedana al suo interno e fiancate che trattengono la pedana in sicurezza durante lo spostamento. Le sue batterie gli consentono molte ore di lavoro, quando scariche l’Agv si porta alla stazione di ricarica ad induzione” .

“Nel settore packaging resta di nostro interesse la confezione 100% cellulosa, per la quale abbiamo chiesto e ottenuto la certificazione che permette di smaltirla nel contenitore della carta senza dover spellicolarlo – ha concluso – Girò in questo settore sta investendo molte energie, seguendo il sentimento comune nel migliorare l’impatto che l’uomo ha nell’ambiente, siamo solo all’inizio, per questo Girò ha dedicato un team che si occupa di ricerca e sviluppo materiali più ecologici, per cercare nuove soluzioni che possano essere anche sostenibili economicamente per i nostri clienti”.

Fonte: Fedagro – Consorzio Arancia Rossa di Sicilia Igp – Consorzio Radicchio di Treviso Igp – Girò

(Visited 78 times, 1 visits today)
superbanner