Kiwi Passion_superbanner mobile_4-17mar_2024
Pink Lady_top news_1mar-14apr_2024
Eventi e Fiere

Nato Maturo: debutto a Berlino

Il pomodoro made in Italy di Fogliati valorizza la filiera all’insegna della qualità

Si chiama Nama, Nato Maturo, e promette di stupire il mercato. E’ il nuovo pomodoro di Fogliati – storica azienda familiare con sede a Grugliasco (Torino) – prodotto esclusivamente in Italia, nello specifico in Sicilia, Piemonte e Veneto. A cui, presto, si aggiungeranno Lazio e Calabria.

Dall’Italia, ma per tutti i palati

Il Pomodoro Nama si distingue per le caratteristiche a maturazione, a cominciare dalla colorazione intensa, fino al sapore – buono – dei pomodori di una volta. E proprio queste caratteristiche sono state presentate ieri sul palcoscenico internazionale di Fruit Logistica.

“E’ un momento emozionante per noi – ha detto il titolare, Eraldo Fogliati – Siamo capofila di un progetto di filiera, progetto la cui attuazione è resa possibile dai nostri produttori, che ci hanno seguito da subito e che, per questo voglio ringraziare”.

Insomma, da oggi i punti di forza dell’azienda Fogliati (elevati standard qualitativi, continuità del servizio e grande capacità distributiva con il marchio Trifoglio, ndr), sono a disposizione del marchio Nama.

La categoria pomodoro vale il 20% del fatturato aziendale e merita investimenti in progetti esclusivi come questo. “Grazie alla nostra esperienza abbiamo una visione completa del mercato, non solo italiano – ha continuato Fogliati – Per questo abbiamo avviato collaborazioni con la Gdo e progetti con clienti importanti, sempre cercando di valorizzare varietà particolari. Tutto ciò per noi rappresenta la giusta direzione per essere competitivi nel prossimo futuro”.

Stefano Landolfi, responsabile del progetto, ha aggiunto: “La qualità costante del prodotto Nama è garantita da capitolati e da schede tecniche, oltre che dalla gestione agronomica in campo del prodotto. Abbiamo la fortuna di avere una collaborazione decennale con una squadra di agronomi, guidata da Francesco Furnari, che segue le produzioni lungo tutta la penisola”.

“La lavorazione su un unico magazzino (a Rivalta di Torino) consente la migliore uniformità e standardizzazione – ha concluso – Con l’entrata di nuovi produttori, poi, Nama sarà presto disponibile per 12 mesi l’anno”.

(Visited 235 times, 1 visits today)