vog_topnews_07set-02nov
Trend e Mercati

Verdure in busta: vendite giù del 20%

ivgammarucola
Redazione
Autore Redazione

Prosegue il trend negativo della IV gamma iniziato durante lockdown. Confagri, intervenire per comparto che vale un miliardo

Calano ancora le vendite delle verdure pronte in busta, un trend negativo iniziato durante il lockdown che non accenna a riprendersi. Il 30% delle famiglie ha infatti ridotto i consumi di IV gamma anche dopo la fase acuta della pandemia e oltre il 10% di coloro che compravano insalate in busta ha abbandonato il prodotto.

Lo fa sapere Confagricoltura che chiede di intervenire con urgenza per un comparto che vale oltre 1 miliardo, un’altra vittima della pandemia. Ripercorrendo la situazione del comparto, Confagri ricorda che il calo di vendite di insalate in busta e, in generale di ortaggi di IV gamma, è iniziato con il lockdown, quando i consumatori, programmando la spesa per più giorni, avevano orientato i loro acquisti verso prodotti più conservabili.

Nessuna ripresa dopo la Fase 2

Con la chiusura dei pubblici esercizi è poi venuta meno anche la domanda del segmento Horeca. Dopo la Fase 2, però, le vendite sono rimaste inferiori del 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ancora condizionate dalla debolezza della domanda del canale della ristorazione. “E’ una situazione preoccupante – dichiara il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti – che richiede interventi per ristabilire la redditività e la fiducia del comparto sul quale chiediamo di valutare in maniera concertata gli interventi più idonei, come già previsto per altri settori”.

(Visited 43 times, 1 visits today)