Cultiva_SUPERbanner_3-9ott
Interpoma_topnews_26set-16ott
MySnack Trend e Mercati

Il Comune di Siena rilancia i suoi prodotti tipici

ricciarelli

Ci sono anche prodotti tipici a base di frutta secca, in particolare mandorle e pinoli, tra i protagonisti del nuovo progetto “A spasso tra le ricette senesi. Alla scoperta di strade e sapori a zero calorie”, promosso dal Comune di Siena in collaborazione con Si NutriWells.

Ogni sabato, dal 6 maggio e fino al 24 giugno, saranno proposti veri e propri itinerari alla scoperta dei luoghi più suggestivi della città, partendo dalle ricette della tradizione culinaria senese. Il calendario di visite guidate, a cura di Federagit e dell’associazione Centro Guide e Agt, intende unire la valorizzazione del patrimonio enogastronomico alla scoperta delle bellezze storico-artistiche di Siena, proponendo otto ricette della tradizione popolare e otto itinerari da percorrere a piedi. Tutti i tour guidati partiranno alle 18, sempre da Piazza del Campo. Gli appuntamenti con i prodotti tipici a base di frutta secca saranno in particolare il 27 maggio, quando ai visitatori sarà presentata la Pinolata, e sabato 24 giugno, per il gran finale coi Ricciarelli.

La Pinolata è un dolce della tradizione toscana, in particolare di quella senese e del Chianti, anche se ormai è diffusa in tutta Italia. Tra i suoi ingredienti c’è anche l’uvetta, con i suoi effetti antiinfiammatori e antiossidanti.

I Ricciarelli, invece, sono attestati fin dal 1400 e furono presenti anche al banchetto nuziale di Caterina Sforza. La loro origine, probabilmente, è legata al marzapane. Secondo la tradizione fu il senese Ricciardetto della Gherardesca, di ritorno dalle Crociate, a far conoscere ai senesi questi dolci “arricciati” come le babbucce dei sultani. I ‘Ricciarelli’ sono totalmente privi di farina, quindi adatti anche a chi è intollerante al glutine. L’ingrediente principale sono le mandorle, preziosissima fonte di energia, costituita per il 50% da grassi monoinsaturi e polinsaturi. Le mandorle sono, inoltre, un’ottima riserva di vitamina E, sali minerali, magnesio, ferro, calcio e fibre, oltre che di composti antiossidanti. Alcuni studi dimostrano che l’assunzione di mandorle diminuisce il colesterolo, riducendo così il rischio cardiovascolare, grazie anche al contenuto di acidi grassi Omega-3, che agiscono riducendo il livello di trigliceridi.

(Visited 24 times, 1 visits today)
superbanner