solarelli_topnews_16-30set
Trend e Mercati

Dati IV Gamma primo semestre 2015. I commenti di Sipo e San Lidano.

Redazione
Autore Redazione

Di Pastina (San Lidano): “Auspico collaborazione tra industria e distribuzione”. Ceccarini (SIPO): “Prodotti che non possono più mancare”

Dopo i risultati più che positivi emersi dai dati Nielsen relativi al primo semestre 2015 delle vendite dei prodotti di IV Gamma in tutti i punti vendita (vedi qui) arrivano i commenti di due importanti aziende del settore associate al gruppo “Prodotti Ortofrutticoli di IV Gamma” di AIIPA, l’Associazione Italiana Industrie Alimentari.

Massimiliano Ceccarini, general manager di SIPO, sottolinea come oramai i prodotti di IV gamma siano diventati imprescindibili sugli scaffali dei punti vendita e “fanno parte sempre più spesso degli acquisti “programmati” dal consumatore”. Il successo della categoria è legato ai diversi vantaggi che offre: un prodotto fresco e pronto per il consumo, che non necessita di ulteriori lavaggi, equiparabile dal punto di vista nutrizionale all’ortofrutta fresca tradizionale preparata in ambito domestico e inoltre l’offerta di un’ampia gamma di mix e formati che incontra le esigenze di tipologie di consumatori diversi, riducendo al minimo gli sprechi”.

Luciano di Pastina, presidente di San Lidano, si concentra invece sugli effetti positivi che la nuova legge (77/2011) entrata in vigore il 13 agosto e che norma il settore può dare a questa categoria di prodotti. “Le informazioni in etichetta saranno più chiare e omogenee e la qualità stessa dei prodotti sarà più tutelata grazie ad una maggiore garanzia del mantenimento della catena del freddo. Qualità e trasparenza nelle attività di tutta la filiera sono un mix ideale per aiutare le vendite”. Infine un aspicio: quello che industria e distribuzione “collaborino per trasferire al meglio al consumatore tutti i vantaggi che questa categoria, anche grazie alle nuove regole, è in grado di offrire in termini di qualità di prodotto e garanzie”.

Scrivi un Commento