VOG_superbanner mobile_13mag-2giu_2024
Giga_top news_13mag-9giu_2024
Retail

Despar Nord: seconda vita per gli imballaggi usati negli store

Avatar
Autore Redazione

I cartoni non vengono buttati ma trasformati in shopper per trasportare la spesa

Un nuovo progetto di circolarità voluto e realizzato da Despar Nord (Aspiag Service Srl), concessionaria dei marchi Despar, Eurospar e Interspar per il Triveneto, l’Emilia Romagna e la Lombardia, in collaborazione con tre partner veneti leader nei propri settori nei processi di recupero, riciclo e trasformazione dei rifiuti derivanti da imballaggi di carta e cartone.

Un progetto closed loop

Un progetto closed loop – ossia un sistema a circuito chiuso in cui il rifiuto diviene nuova risorsa – che si articola in più fasi: si parte da una proattiva ed efficace raccolta dei rifiuti di imballaggio terziari in carta e cartone effettuata dai dipendenti dei punti di vendita ubicati nel Veneto e gestiti direttamente da Aspiag Service.

La fase successiva consiste nell’attività di prelievo, trasporto e selezione dei rifiuti in cartone, per passare poi al processo di riciclo del rifiuto finalizzato alla produzione delle bobine di carta riciclata. Il processo si conclude quindi con la realizzazione delle shopper in carta che poi torneranno nei supermercati Despar, Eurospar e Interspar situati in tutte le regioni in cui Despar Nord (Aspiag Service) opera, per essere messe a disposizione della clientela per il trasporto della spesa.

I partner del progetto

Un progetto per il quale Despar Nord ha individuato tre aziende partner, attive nelle province di Padova e Venezia, in grado di garantire la massima efficienza e completa rintracciabilità di ciascun processo: Trevisan di Noale per la fase di raccolta, trasporto e selezione dei rifiuti di imballaggio in carta e cartone, Cartiera PM3 di Carmignano di Brenta per la fase di riciclo con contestuale produzione delle bobine e, infine, Cartotecnica Postumia, società benefit, anch’essa operativa nel Comune di Carmignano di Brenta, per la realizzazione delle shopper.

Sugli stessi sacchetti per la spesa verrà poi stampato un Qr Code che, attraverso la landing page appositamente creata (diamo una seconda vita ai rifiuti dei nostri supermercati su despar.it), permetterà di raccontare i dettagli e le finalità del progetto.

All’insegna della sostenibilità

Un’iniziativa che si inserisce all’interno della più ampia strategia sostenibile del marchio dell’Abete, che nel 2013 è stata la prima realtà del mercato della grande distribuzione organizzata a essere certificata Iso 14001 per il proprio sistema di gestione ambientale. Un impegno che nell’ultimo triennio ha portato ad avviare a riciclo oltre il 76% dei rifiuti prodotti, anche grazie alla costante attività di formazione e sensibilizzazione dei collaboratori dei Punti vendita che hanno la responsabilità della corretta differenziazione e gestione dei rifiuti generati durante le attività. Oltre 3.200 sono infatti le ore dedicate, negli ultimi tre anni, alla formazione sui temi ambientali significativi di Despar Nord.

“Questo progetto di circolarità ci permette di proseguire nel nostro impegno verso una gestione consapevole dei rifiuti di imballaggio terziario. Aggiungiamo così un ulteriore tassello all’interno dei nostri programmi Esg legati alla sostenibilità ambientale”, è il commento di Angelo Pigatto, direttore relazioni sindacali, sostenibilità e sicurezza di Despar Nord.

Fonte: Despar

(Visited 24 times, 1 visits today)
superbanner