Arcadia_top news_15-22aprile_2024
Retail

Carrefour, Lidl, Maiora e Penny top employer 2024

Avatar
Autore Redazione

I quattro retailer ottengono la certificazione per l’attenzione verso il benessere dei propri collaboratori

Carrefour, Lidl, Maiora e Penny Italia sono top  employer 2024. Una certificazione che attesta l’impegno delle quattro insegne della Gdo verso il benessere dei propri dipendenti. La responsabilità sociale verso i collaboratori.

Carrefour Italia annuncia il riconoscimento, per il settimo anno consecutivo, della prestigiosa certificazione Top Employer, che attesta l’eccellenza delle politiche HR, la qualità dell’ambiente di lavoro e l’efficacia delle azioni di engagement intraprese dall’azienda.

L’impegno di Carrefour Italia nel promuovere il benessere aziendale è stato evidenziato dalle numerose iniziative volte a migliorare la vita aziendale e il work-life balance dei propri dipendenti, come ad esempio la collaborazione con Mindwork, una piattaforma di consulenza psicologica in videochiamata, e l’introduzione di “Well at Work”, una piattaforma di contenuti online a supporto dell’efficacia e del coinvolgimento dei collaboratori nel nuovo modello di lavoro ibrido.

A dimostrazione di questo impegno anche il trasferimento degli uffici nella nuova sede “In Carrefour Hub Milano“, la cui innovativa struttura è progettata per promuovere la flessibilità lavorativa, il benessere e la collaborazione.
Nel corso dello scorso anno, l’azienda si è inoltre distinta nel campo della Diversity, Equity & Inclusion, implementando politiche innovative come la “Policy a supporto della Genitorialità” e la “Policy Endometriosi”, per migliorare il benessere di collaboratori e collaboratrici, con una particolare attenzione ai temi della salute femminile. Ci siamo inoltre impegnati attivamente anche nel sostenere iniziative sociali e umanitarie a livello internazionale, collaborando con ONG come UNHCR e la Fondazione Adecco.

Nel contesto dell’employer branding e della talent acquisition, Carrefour ha sviluppato una nuova Employee Value Proposition (EVP) basata su feedback interni e campagne di comunicazione mirate su diverse piattaforme social per aumentare la partecipazione attiva dei dipendenti nella vita aziendale, mentre come strumento di reward and recognition ha introdotto Carrefour Invest, il piano internazionale di partecipazione azionaria dei dipendenti.

La recente certificazione di Società Benefit sottolinea infine l’impegno di Carrefour Italia nella sostenibilità e il contributo positivo all’ecosistema economico e sociale, sottolineati anche nel Bilancio di Sostenibilità 2022.

Infine, la digitalizzazione è un altro pilastro fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo di diventare una Digital Retail Company, per il quale Carrefour Italia punta sulla formazione continua e sul reskilling di tutti i suoi collaboratori.

“Siamo estremamente orgogliosi di ricevere per l’ottavo anno consecutivo la certificazione Top Employer, che conferma il nostro impegno costante nel promuovere un ambiente di lavoro stimolante, inclusivo e centrato sulla crescita professionale e sulla valorizzazione del talento di ognuno dei nostri collaboratori. Questo riconoscimento è il risultato tangibile delle numerose iniziative che abbiamo adottato per migliorare il benessere dei nostri dipendenti e garantire una cultura aziendale basata sull’innovazione, sull’ingaggio e sulla responsabilità sociale”, afferma Paola Accornero, general secretary and HR director di Carrefour Italia.

Attraverso questo riconoscimento, Carrefour Italia si conferma ancora una volta un punto di riferimento nell’eccellenza aziendale, con un approccio innovativo e sostenibile che si estende ben oltre il settore della grande distribuzione.

Lidl per l’ottava volta è top employer

Per Lidl Italia, catena di supermercati con oltre 730 punti vendita su tutto il territorio nazionale, la creazione di un ambiente di lavoro positivo orientato al benessere degli oltre 21mila collaboratori e l’adozione di solide politiche di welfare rappresentano un fattore distintivo. A dirlo è il Top Employers Institute, che certifica ogni anno i migliori datori di lavoro nel mondo.

Lidl Italia si è, infatti, aggiudicata il titolo di top employer Italia per l’ottava volta consecutiva a conferma del costante investimento a favore delle persone. L’ambito riconoscimento la certifica come uno dei migliori datori di lavoro della penisola. Inoltre, nel 2024, il gruppo Lidl è stato nominato top employer in tutti i 31 paesi in cui l’insegna è attiva ricevendo anche il sigillo di top employer Europe.

“Questo riconoscimento segna un traguardo importante poiché riteniamo prioritario offrire ai nostri collaboratori un ambiente di lavoro responsabilizzante, basato sulle pari opportunità, sul lavoro di squadra e l’ascolto reciproco. Questo premio ci fa sentire parte di una community di aziende eccellenti impegnate nello sviluppo di virtuose politiche di gestione del personale e ci sprona a continuare con entusiasmo in questa direzione.” Parole di Sebastiano Sacilotto, Ad risorse umane Lidl Italia

Nell’anno appena terminato l’azienda ha promosso numerose iniziative a supporto dei giovani, tra cui anche Lidl 2 your career: il progetto con cui l’insegna offre a ragazzi da tutta Italia l’opportunità di costruirsi un futuro professionale di successo. Si tratta di un percorso di studio-lavoro biennale rivolto a giovani talenti basato sull’alternanza di teoria e pratica che è giunto alla seconda edizione, toccando la penisola da nord a sud e generando più di 3.300 candidature.

Inoltre, nel 2023 Lidl si è dedicata allo sviluppo di progetti di formazione specifici per soddisfare le esigenze dei vari ambiti aziendali con l’obiettivo di dare le giuste competenze ai collaboratori, erogando complessivamente circa 190mila ore di formazione. Infine, oltre ai programmi di welfare aziendale, tra cui Lidl Per il Domani che ha visto un investimento di 500mila  euro a sostegno della formazione dei figli dei collaboratori, inclusione e pari opportunità sono i valori che l’Azienda persegue in tutte le altre politiche di gestione delle Risorse Umane.

Le aziende certificate top employers si impegnano a mettere i collaboratori al centro del proprio agire e ad offrire loro un ambiente di eccellenza. Il Top Employers Institute ha esaminato attentamente le aziende candidate in base alle informazioni contenute nel questionario di best practices HR che include sei dimensioni generali delle risorse umane e 20 aree HR, come strategia del personale, ambiente di lavoro, acquisizione di talenti, formazione, benessere e diversità-inclusione.

Anche Maiora certificata top employer

Maiora, tra le principali aziende della Gdo nel Centro-Sud Italia, presente sul territorio con oltre 530 punti vendita e un team di più di 2400 collaboratori, è ufficialmente certificata top employer.

Si tratta del riconoscimento globale ufficiale che attesta le eccellenze aziendali nelle strategie HR, ovvero di risorse umane, utili a contribuire allo sviluppo e al benessere delle persone, nonché a migliorare il loro ambiente di lavoro.

La certificazione top employer viene rilasciata dall’omonimo Top Employers Institute in seguito ad un’analisi approfondita delle condizioni di lavoro aziendali, nel caso in cui soddisfino gli elevati standard internazionali richiesti in sei aree chiave in ambito HR.

Queste ultime riguardano importanti tematiche, dalla governance aziendale all’organizzazione e sviluppo, dalla talent acquisition all’engagement e possibilità di carriera, fino ad arrivare alla mission e visione aziendale, nonché ai suoi valori, progetti e ideali.

Dunque, questo prestigioso attestato convalida i risultati di questa ricerca, certificando ufficialmente le politiche HR eccellenti di Maiora, dove lavorare implica anche farlo in condizioni positive e favorevoli per ogni collaboratore. Si tratta di un’ulteriore medaglia al valore per un’azienda pur giovane, che va ad accostarsi al prezioso riconoscimento equal salary: Maiora, infatti, è stata anche la prima azienda del Sud, nonché la prima della Grande Distribuzione Organizzata italiana, a ricevere la certificazione che testimonia parità di retribuzione e opportunità per uomini e donne.

“Il 2024 si apre con l’importante traguardo di Maiora top employer, eppure per noi questo non rappresenta la fine di un capitolo, né tantomeno l’inizio di uno nuovo, quanto piuttosto della naturale evoluzione di un percorso, che porta con sé esperienza, determinazione e perseveranza – dichiara Pippo Cannillo, presidente e Ad di Maiora – Questa certificazione è la traduzione pragmatica dell’attenzione che Maiora dedica ai propri collaboratori. Integrità e valore sono fondamentali per noi, per essere sempre a fianco di ogni membro di questa grande famiglia”.

David Plink, ceo di Top Employers Institute, spiega l’importanza e il significato di questo riconoscimento: “è nei momenti difficili che emergono le eccellenze. E la riprova l’abbiamo sotto gli occhi, con i risultati della certificazione. Abbiamo toccato con mano quanto siano state straordinarie le performance delle aziende certificate, quanto i Top Employers abbiano dimostrato di avere a cuore il benessere delle loro persone e si siano impegnati per migliorare le condizioni di lavoro, contribuendo così a migliorare collettivamente il mondo del lavoro. È con orgoglio che celebriamo aziende come questa”.

Penny Italia top employer per la seconda volta

“Sentiamo forte la responsabilità di costruire, ogni giorno, un’azienda consapevole che nel talento di ciascuno risiede il successo di tutti” – così commenta la conferma della certificazione top employer 2024  il c.o.o. Penny Italia Gotthard Klingan.

È il secondo anno in cui il brand persegue e ottiene la certificazione che conferma l’impegno dell’azienda verso le proprie persone, in un percorso quotidiano che, appunto, mette al centro i collaboratori per ogni decisione presa nell’interesse del business. Particolare attenzione, in coerenza ai valori del gruppo internazionale Rewe a cui Penny Italia fa capo, è stata posta sul tema diversity & inclusion.

Tema complesso

Si tratta di un tema attuale e spesso complesso, ma su cui l’azienda ha voluto con coraggio accendere i riflettori anche in occasione di recenti campagne di employer branding o di partnership di rilievo come, per esempio, il suo temporary stores presso i Milano I-Days, dove attraverso una comunicazione forte il brand ha riconfermato la diversità degli individui come un valore da promuovere e proteggere.

La Certificazione top employers è il riconoscimento ufficiale delle eccellenze aziendali nelle politiche e strategie HR e della loro attuazione per contribuire al benessere delle persone, migliorare l’ambiente di lavoro e il mondo del lavoro. Viene rilasciata alle aziende che raggiungono e soddisfano gli elevati standard richiesti dalla HR best practices survey. La survey ricopre sei macroaree in ambito HR, esamina e analizza in profondità 20 diversi topic e rispettive best practice, tra cui people strategy, work environment, talent acquisition, learning, diversity, equity & inclusion, wellbeing e molti altri.

Fonte: Carrefour, Lidl Italia, Maiora,  Penny Italia

(Visited 233 times, 1 visits today)